Daniel Elmer Salmon

veterinario statunitense

Daniel Elmer Salmon (Mount Olive (New Jersey), 23 luglio 1850Butte, 30 agosto 1914) è stato un veterinario e chirurgo statunitense.

Daniel Elmer Salmon

Ottenne la sua prima laurea in veterinaria negli Stati Uniti e spese la sua carriera occupandosi dello studio delle malattie che colpivano gli animali per conto del Dipartimento dell'Agricoltura degli Stati Uniti. Prende il suo nome il genere di batterio Salmonella che fu scoperto da un suo assistente.

BiografiaModifica

Infanzia ed educazioneModifica

Salmon nacque presso Mount Olive.[1] Il padre di Salmon, Daniel L. Salmon, morì nel 1851 e sua madre, Eleanor Flock Salmon, morì nel 1859, lasciandolo orfano all'età di 8 anni. Fu poi cresciuto dal suo cugino di secondo grado, Aaron Howell Salmon e passò il tempo a lavorare sia nella fattoria del cugino Aaron che come impiegato in un negozio di campagna. La sua educazione fu alla Mount Olive District School, al Chester Institute e all'Eastman Business College.[2] Proseguì quindi gli studi alla Cornell University e si laureò in medicina veterinaria nel 1872. Dopo altri quattro anni di studi in medicina veterinaria e in scienze, nel 1876 ottenne il titolo di dottore in medicina veterinaria, il primo dottorato in medicina veterinaria rilasciato negli Stati Uniti.[3] Verso la fine dei suoi studi alla Cornell, studiò alla Scuola Veterinaria di Alfort a Parigi.[4]

CarrieraModifica

Salmon aprì uno studio veterinario a Newark, nel New Jersey, nel 1872 e successivamente si trasferì ad Asheville, nella Carolina del Nord nel 1875 a causa di problemi di salute. Nel 1877 tenne una serie di conferenze all'Università della Georgia sul tema della scienza veterinaria. Ha lavorato per lo Stato di New York, studiando malattie nei suini e per il Dipartimento dell'Agricoltura degli Stati Uniti, studiando le malattie degli animali negli stati meridionali. Nel 1883 gli fu chiesto di istituire una divisione veterinaria all'interno del Dipartimento dell'Agricoltura. Questa divenne il Bureau of Animal Industry e Salmon ne ricoprì il ruolo di capo dal 1884 al 1 dicembre 1905. Sotto la sua guida, il Bureau estirpò la contagiosa pleuropolmonite bovina negli Stati Uniti, studiò e controllò la febbre del Texas (Babesia), mise in atto un programma federale di ispezione delle carni, iniziò ad ispezionare il bestiame esportato e le navi che lo trasportavano, iniziò ad ispezionare e mettere in quarantena il bestiame importato e studiò l'effetto delle malattie degli animali sulla salute pubblica. Nel 1906 fondò il dipartimento di veterinaria all'Università di Montevideo, in Uruguay, e ne fu direttore per cinque anni. Tornò negli Stati Uniti nel 1911 e si concentrò sul lavoro in ambito veterinario nella regione occidentale del paese.

La Salmonella è un genere di microrganismi, così chiamato in onore di Salmon da Joseph Leon Lignières nel 1900, sebbene l'uomo che in realtà ha scoperto e nominato il primo ceppo, la Salmonella choleraesuis, sia stato Theobald Smith, assistente di Salmon, che ha isolato il batterio nel 1885.[5] Da quel momento sono stati identificati oltre 2.500 sottotipi.

MorteModifica

Morì di polmonite il 30 agosto 1914 a Butte, nel Montana e fu sepolto a Washington.[6]

Onorificenze[7]Modifica

NoteModifica

  1. ^ Hilbert, Rita. "Mount Olive", Arcadia Publishing, 2001, p. 29. ISBN 0-7385-0513-7. Accesso 22 novembre 2008.
  2. ^ Zimmermann, Margaret Stephens and Franklin Bennett Tucker, "The Salmon Family Genealogy & History", Mount Olive, NJ: Salmon Family Association and Seven Lakes, NC: Harris Printing Co, Inc., 1990, pp. 55.
  3. ^ (EN) About Us, in Cornell University College of Veterinary Medicine, 12 aprile 2016. URL consultato il 1º settembre 2018.
  4. ^ Zimmermann, Margaret Stephens and Franklin Bennett Tucker, "The Salmon Family Genealogy & History", Mount Olive, NJ: Salmon Family Association e Seven Lakes, NC: Harris Printing Co, Inc., 1990, pp. 55.
  5. ^ Copia archiviata, su cfsan.fda.gov. URL consultato il 1º settembre 2018 (archiviato dall'url originale il 17 gennaio 2009).
  6. ^ Zimmermann, Margaret Stephens and Franklin Bennett Tucker, "The Salmon Family Genealogy & History", Mount Olive, NJ: Salmon Family Association and Seven Lakes, NC: Harris Printing Co, Inc., 1990, pp. 55-56.
  7. ^ Zimmermann, Margaret Stephens and Franklin Bennett Tucker, "The Salmon Family Genealogy & History", Mount Olive, NJ: Salmon Family Association and Seven Lakes, NC: Harris Printing Co, Inc., 1990, pp. 56.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN18734731 · ISNI (EN0000 0000 3764 4775 · LCCN (ENn87139570 · BNF (FRcb105357463 (data) · BNE (ESXX1429265 (data) · WorldCat Identities (ENlccn-n87139570