Apri il menu principale
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando altri significati, vedi Dario (disambigua).

Dario è un nome proprio di persona italiano maschile[1].

Indice

VariantiModifica

Varianti in altre lingueModifica

Origine e diffusioneModifica

Deriva dal greco antico Δαρεῖος (Darêios), a sua volta dal nome persiano Dārayavahush[1], nome tradizionale della dinastia dei re Achemenidi. È composto dagli elementi dâraya ("possedere"), oppure dher ("tenere", "mantenere"), e vahu ("bene")[1][3][4], e può quindi significare "che possiede il bene" o "che mantiene il bene"[3][4].

Nella lingua inglese non è mai stato molto popolare, anche se si registrò un picco nell'uso a metà del XX secolo[1]. Il nome compare anche nella Bibbia, dove viene citato Dario I di Persia, il sovrano che permise agli ebrei di riedificare il Tempio di Gerusalemme.

OnomasticoModifica

L'onomastico si festeggia generalmente il 19 dicembre in ricordo di san Dario, martire a Nicea[4]. Altri due santi martiri con questo nome si ricordano uno il 12 aprile e l'altro, ucciso a Roma, il 24 agosto[4].

PersoneModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Persone di nome Dario.

Variante DaríoModifica

Variante DariusModifica

Variante DariuszModifica

Variante DarijoModifica

Il nome nelle artiModifica

NoteModifica

  1. ^ a b c d e f g h i j k l m n o p q (EN) Darius, su Behind the Name. URL consultato il 27 novembre 2012.
  2. ^ a b Addario, su Santi, beati e testimoni. URL consultato il 27 novembre 2012.
  3. ^ a b (EN) Darius, su Online Etymology Dictionary. URL consultato il 27 novembre 2012.
  4. ^ a b c d Dario, su Santi, beati e testimoni. URL consultato il 27 novembre 2012.

Altri progettiModifica

  Portale Antroponimi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di antroponimi