Dinomaca

madre di Alcibiade

Dinomaca o Deinomaca (in greco antico: Δεινομάχη, Deinomáche; V secolo a.C.V secolo a.C.) è stata una nobile ateniese, moglie di Clinia e madre del famoso Alcibiade. Essendo figlia di Megacle, figlio di Ippocrate,[1] Dinomaca apparteneva all'importante famiglia ateniese degli Alcmeonidi.[2]

Dato che Plutarco sostiene che la prima moglie di Pericle (anch'egli un Alcmeonide) sia stata una sua parente ma non ne cita il nome,[3] alcuni storici sostengono che si trattasse di Dinomaca,[4] mentre secondo altri sarebbe invece stata una sorella di Dinomaca.[5][6][7]

NoteModifica

  1. ^ Davies, p. 376.
  2. ^ Plutarco, Alcibiade, 1.
  3. ^ Plutarco, Pericle, 24, 8.
  4. ^ Cromey, R. D. (1984). “On Deinomache”, in: Historia, nº 33, pp. 385-401
  5. ^ Bicknell, Peter James (1972). Studies in Athenian Politics and Genealogy, Múnich, p. 79
  6. ^ Davies, p. 18 nota 1.
  7. ^ Thompson, Wesley E. (1970). “The Kinship of Perikles and Alkibiades”, in: Greek, Roman and Byzantine Studies, nº 11, p. 31

BibliografiaModifica

Fonti secondarie