Apri il menu principale

Con la riforma territoriale e amministrativa fatta dall'imperatore romano Diocleziano le province di Bitinia e Ponto furono divise in quelle di Bitinia, Paflagonia e Diosponto (Diocesi Pontica). L'area del Diosponto si estendeva sulla costa orientale del Mar Nero fino alla città di Sinope[1][2]. In seguito l'imperatore Costantino ampliò la provincia, che da sua madre Elena prese il nome di Ellesponto[3][4].

NoteModifica

  1. ^ Bernd Löhberg: Das "itinerarium Provinciarum Antonini Augusti" (p. 144)
  2. ^ Christian Marek: Pontus et Bithynia. Die römischen Provinzen im Norden Kleinasiens. von Zabern Mainz 2003, ISBN 3-8053-2925-3
  3. ^ The Cambridge ancient history. 12. The crisis of empire, A.D. 193 - 337 (p. 709)
  4. ^ Ernest Leroux: Revue archéologique (p. 383)
  Portale Storia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di storia