Discussione:Centro sociale

Discussioni attive

Centro sociale vs. occupazioneModifica

I centri sociali sono appunto "sede di un gruppo, di un movimento o di una o più associazioni che propongono attività culturali, aggregative, ludiche o politiche, in cui si ritrovano privati cittadini anche solo con lo scopo di socializzare o semplicemente per passare il tempo in compagnia".

Tanto per cercare due secondi su google: http://www.paginebianche.it/execute.cgi?iq=&ver=default&font=default&btt=1&cb=8&l=it&mr=10&rk=&om=&srd=&srm=&qs=centro+sociale+ricreativo&dv= . Non mi pare servano ricerche più approfondite, basta guardare nelle nostre città e soprattutto nei paesi intorno. "Centro sociale" si chiama ogni cosa rientri in ciò di cui sopra. Spessissimo esplicitamente nel nome stesso delle varie strutture. Solo nella mia provincia sono centinaia.

I centri sociali esistono da una vita e, rispetto a loro, CSOA/ONC/etc sono soltanto una parte quantitativamente irrisoria a raffronto numerico.

Altra cosa sono le occupazioni: alcune delle quali, ad esempio quelle a scopo abitativo sia di destra (OSA) che di sinistra (non so se hanno una sigla specifica), non sono centri sociali. E per le quali va creata quindi una disambigua ad hoc. --Barbicone (msg) 12:27, 15 lug 2010 (CEST)

Già comunicato in talk tua, comunque avviso che al prossimo revert arbitrario con tanto di rimozione di tag cn non rimarrò fermo a guardare. Nel merito della voce, contrario a sdoppiarla con i centri sociali "occupati" (anche perchè in realtà perleremmo dei politicamente caratterizzati e come sappiamo non tutti sono appunto occupati), questa voce è idonea per fare riferimento primariamente ai centri sociali "generici" e in seconda battuta ai centri sociali politicamente intesi. Da qui classificazione e rimandi alle voci di approfondimento di schierati a sinistra e a destra. La voce di disambiguazione è del tutto superflua.--Marte77 13:20, 15 lug 2010 (CEST)
Aggiungo, ora la parte relativa all'"istituzione" del centro sociale in quanto tale è carente se non del tutto assente oltre l'incipit, ma del resto non saprei dove andare a sbattere la testa per cercare qualche info su un fenomeno di aggregazione spontaneo e assolutamente disomogeneo (si va appunto dal centro anziani/bocciofila al centro sociale politico). Andrebbe comunque aggiornata con qualche informazione generica, questo sì. Il raffronto numerico poi tra cs "normali" e cs politici non regge perchè qualitativamente incomparabile (vedi appunto bocciofila e magari il Leoncavallo, per dire...).--Marte77 13:47, 15 lug 2010 (CEST)
Ritorna alla pagina "Centro sociale".