Discussione:Diritto amministrativo

Discussioni attive

Mi pare di tutta evidenza che il periodo che segue, che si trova dopo 5-6 righe dall'inizio della voce, vada cancellato (non si capisce perchè i principi di legalità etc. debbano ritenersi "singolari" o addirittura "bislacchi"); avrei provveduto direttamente, ma l'inizio-voce non risulta modificabile

"Si caratterizza, in particolare, per la singolarità dei principi generali, a volte bislacchi."

Edit: provveduto direttamente ad espungere il periodo (avendo capito come fare...)

tocquevilleModifica

la voce sullo statuto albertino riporta quanto segue:"Il 30 gennaio 1848, il Corpo Decurionale di Torino, riunitosi per discutere l'istituzione della Guardia Nazionale, apprendendo la notizia della concessione della Costituzione da parte di Ferdinando II (del giorno prima), decise seduta stante di richiedere al Re una Costituzione per il Regno di Sardegna: Carlo Alberto cedette e, in fretta e furia, fece preparare una dichiarazione di principi che saranno alla base dello Statuto (termine ripreso dalla tradizione di Amedeo VIII di Savoia) e che vennero proclamati al popolo l'8 febbraio 1848". come fa Tocqueville a dire nel 1846 che i due giuristi francesi hanno aiutato la stesura di una Costituzione fatta in fretta e furia? secondo me è un errore crono-logico.--Luisius (msg) 17:09, 15 giu 2011 (CEST)

romualdo giovannoni La definizione di diritto amministrativo mi pare eccessivamente pletorica. Preferirei la seguente, più coincisa e meno vaga: "Il diritto amministrativo è quella branca del diritto pubblico che si occupa della disciplina delle amministrazioni pubbliche e dei rapporti fra queste e i cittadini."

Ritorna alla pagina "Diritto amministrativo".