Dislocamento

Il dislocamento di una nave è la massa dell'acqua da essa spostata la quale, per il principio di Archimede, è uguale alla massa totale della nave stessa e, conseguentemente, i pesi dell'acqua e della nave si equivalgono (peso proprio e peso dei carichi solo in situazione di equilibrio idrostatico).[1]

La relazione che lega il dislocamento con il volume di acqua spostata, quantità calcolabile con procedimenti geometrici, è proporzionale:

dove Δ è il dislocamento misurato in

ρ è la densità del liquido in tonnellate per metro cubo (circa 1,026 t/metro cubo per l'acqua di mare)

e V è il volume spostato in metri cubi.

Questa unità di massa non va confusa con la tonnellata di stazza, una misura di volume.

TipologiaModifica

Si possono indicare diversi tipi di utilizzo per il termine.

Dislocamento (D)
è la massa reale di una nave e del suo contenuto. Si usa per classificare le imbarcazioni non mercantili, poiché il loro carico è più o meno costante e non sono soggette al sistema di tariffe portuali usate per il commercio.
Dislocamento a vuoto (Dv)
misura la massa della nave senza carburante, carico, passeggeri, equipaggio, né provviste a bordo.
Tonnellaggio di portata lorda
rappresenta la differenza tra i due valori e rappresenta la capacità di carico in sicurezza della nave (fino al bordo libero estivo, che cambia a seconda della tipologia di acqua in cui la nave è immersa.)
Dislocamento standard
è un termine specifico definito dal Trattato navale di Washington del 1922[2]. È definito come il dislocamento della nave con equipaggio e rifornimenti al completo, includendo armi, munizioni, equipaggiamento, provviste, acqua potabile e ogni altro materiale imbarcato quando salpa per missioni di guerra ma senza carburante o acqua di riserva per le caldaie. Non rappresenta quindi il reale dislocamento della nave pronta per il mare.[2][3]

NoteModifica

  1. ^ Dislocamento, in Treccani.it – Enciclopedie on line, Istituto dell'Enciclopedia Italiana.
  2. ^ a b (EN) Standard displacement, in Conference on the Limitation of Armament, 1922, Chapter II, Part 4.
  3. ^ standard, in Treccani.it – Vocabolario Treccani on line, Istituto dell'Enciclopedia Italiana.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàLCCN (ENsh85038465