Apri il menu principale
Raffigurazione tratta da un codice trecentesco dell'Acta Comitissae Mathildis di Donizone. Reggio Emilia, Biblioteca Panizzi

Donizone di Canossa (in latino Donizo; Canossa, 1071 circa – Canossa, 1130 ?) è stato un monaco cristiano e biografo italiano.

BiografiaModifica

Nato probabilmente a Canossa e vissuto tra i secoli XI e XII, fu monaco benedettino del monastero di Sant'Apollonio di Canossa, in cui entrò verso il 1090 e del quale divenne successivamente abate.

Compose alcuni scritti in latino, tra i quali ricordiamo l'Enarratio Genesis, opera in distici (368 versi), di carattere religioso, e la Vita Mathildis ("Vita di Matilde") o Acta Comitissae Mathildis ("Atti della contessa Matilde"), biografia della Grancontessa Matilde di Canossa (di cui fu amico e confessore personale), composta poco prima del 1115. Quest'ultima opera, divisa in due libri, è ritenuto di ragguardevole importanza storica come fonte primaria sulla vita di Matilde, nonostante lo stile di Donizone sia piuttosto rozzo e incolto.[1]

NoteModifica

  1. ^ Dall'Enciclopedia Italiana Treccani.

BibliografiaModifica

  • Treccani, Giovanni: Enciclopedia Italiana Treccani, Istituto Poligrafico dello Stato, Roma, 1951.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN40176240 · ISNI (EN0000 0000 8065 2447 · LCCN (ENn86041655 · GND (DE118879928 · BNF (FRcb160347502 (data) · BAV ADV10284396 · CERL cnp00401687 · NDL (ENJA00743091 · WorldCat Identities (ENn86-041655