Apri il menu principale
Decorazioni a mosaico del tempio di Inanna (strato IV dell'Eanna; Pergamonmuseum, Berlino)

L'Eanna era il tempio di Inanna, dea poliade di Uruk (in Bassa Mesopotamia) e cuore della città, ovvero la zona dove era ubicata appunto la casa del cielo di Inanna, assieme ad altri templi ed edifici[1].

Eanna è una parola sumera, composta dall'ideogramma cuneiforme É, corrispondente alla parola "casa" o "tempio", e dal simbolo ana, corrispondente alla parola "cielo": letteralmente Eanna starebbe dunque per "Casa del cielo" (o, altrimenti, "casa di An")[2].

L'Eanna era verosimilmente il nucleo più antico della città di Uruk, dato che, nella Lista reale sumerica, Meskiaggasher, primo re di Uruk, viene indicato come re dell'Eanna, mentre il secondo re, Enmerkar, viene indicato come fondatore ed edificatore di Uruk, ed anche tutti i re successivi vengono indicati ancora come re di Uruk e non più solo dell'Eanna[3].

NoteModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica