Apri il menu principale
Endō Naotsune

Endō Naotsune[1] (遠藤 直経?; 15319 agosto 1570) è stato un samurai giapponese del periodo Sengoku servitore del clan Azai.

Indice

BiografiaModifica

Naotsune era un ufficiale del clan Azai ed era conosciuto come un feroce guerriero durante il periodo Sengoku.

Naotsune era contrario al matrimonio politico tra la sorella di Oda Nobunaga, Oichi, e del suo signore Azai Nagamasa. Durante la battaglia di Anegawa, Naotsune mimetizzò i suoi uomini per assomigliare a quelli di Nobunaga, e si infiltrò nelle file del clan Oda per cercare di assassinare Nobunaga. Ma Nobunaga venne a conoscenza delle intenzioni di Naotsune e lo uccise.

Nel 1569 Naotsune donò un poema illustrato al santuario Taga-taisha ancora oggi esistente.[2]

NoteModifica

  1. ^ Per i biografati giapponesi nati prima del periodo Meiji si usano le convenzioni classiche dell'onomastica giapponese, secondo cui il cognome precede il nome. "Endō" è il cognome.
  2. ^ Elizabeth Lillehoj, Critical Perspectives on Classicism in Japanese Painting: 1600 - 1700, University of Hawaii Press, 1º gennaio 2004, pp. 142, ISBN 978-0-8248-2699-4.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica