Apri il menu principale

Ennio Bonifazi (Cerreto di Spoleto, 1600Roma, 5 aprile 1654) è stato un organaro italiano.

Indice

BiografiaModifica

Ennio Bonifazi, detto "Il Cerricola" di professione organaro, nacque a Cerreto di Spoleto nel 1596 ca. Fu allievo dello zio, il celebre organaro Armodio Maccioni, a cui subentrò come organaro della basilica di San Pietro già dal 1625. Bonifazi proseguì l'attività dello zio nella bottega romana situata nei pressi della chiesa di Santo Stefano del Cacco. Curò la manutenzione degli organi nelle principali chiese di Roma e costruì numerosi organi, tra i quali si ricordano:

 
Roma, Santa Maria sopra Minerva, facciata dell'organo di Ennio Bonifazi (1628)


Morì a Roma il 5 aprile 1654. Gli allievi Giuseppe Testa e Giuseppe Catarinozzi ne continuarono l'attività nella stessa bottega.

NoteModifica

  1. ^ Sostituito nel 1844 da uno strumento di Filippo Priori e successivamente nel 1887 da uno di Nicola Morettini, tuttora esistente
  2. ^ Le canne dell'organo di sinistra furono utilizzate per la costruzione dell'organo del Duomo di Sutri.

BibliografiaModifica

  • Alberto Cametti, Girolamo Frescobaldi in Roma, 1604 -1645. Con un'appendice sugli organi, organari ed organisti della basilica vaticana nel secolo decimosettimo, in "Rivista musicale italiana", XV/4 (1908), pp. 701-752.
  • Renato Lunelli, L'arte organaria del Rinascimento a Roma, Firenze, Olschki, 1956.
  • Furio Luccichenti, Armodio Maccione organaro (1576 ca.–1629), in "Recercare", XI (1999), pp. 255-264.

Collegamenti esterniModifica

  Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie