Faughart

Faughart, o Fochart (in irlandese antico: Focherd[1] o Fochaird[2]), è una rovina e sito di culto del primo cristianesimo a nord di Dundalk, nella contea di Louth, in Irlanda.

DescrizioneModifica

È un luogo popolare per i moderni pellegrinaggi, nel 451 diede i natali a santa Brigida, una delle sue reliquie è tutt'oggi custodita in una chiesa della vicina Kilcurry.

Nel cimitero sulla collina (54°03′05.84″N 6°23′03.33″W / 54.051623°N 6.384258°W54.051623; -6.384258) poco sopra il santuario è sepolto Edward Bruce che, dopo aver conquistato il titolo di re d'Irlanda, fu sconfitto e ucciso nella battaglia di Faughart del 1318. I punti d'interesse riguardano santa Brigida: la pietra, il pilastro, il pozzo ed il santuario; i moderni siti religiosi dedicati sempre alla santa, che attirano migliaia di pellegrini e turisti, fornendo così un enorme impulso all'economia locale. Le rovine del sito includono un forte dell'età del ferro, una motta castrale normanna ed una chiesa medievale.

Situata km a nord di Dundalk e 6 km a sud di Forkhill, all'estremità meridionale del passo di Moyry, rivestì un'enorme importanza strategica per molti secoli e fu teatro di numerose battaglie. Una di queste fu combattuta da Cú Chulainn nel Táin Bó Cúailnge[1].

EtimologiaModifica

Il nome precedente del luogo era Ard Aignech[1][2], ed è divenuto Focherd (o Fochaird, dall'irlandese fó cerd, lett. «grande impresa»[1]) a memoria dell'impresa d'armi ivi compiuta da Cú Chulainn, descritta nel Táin Bó Cúailnge: 14 degli uomini più valorosi dell'esercito di Medb lo assalgono, scagliandoli le loro lance, ma lui le schiva e li uccide tutti.[1]

BattaglieModifica

248 d.C.Modifica

Battaglia combattuta tra Cormac mac Airt, Sommo Re d'Irlanda, contro Storno (Starno), re di Lochlin.[3]

732 d.C.Modifica

La data del 732, o 735, è data per la battaglia tra Áed Allán, re d'Irlanda, e Áed Róin, re di Ulaid[4]. Áed Róin e Conchad mac Cúanach di Uí Echach Cobo furono uccisi, con Áed Róin decapitato sulla Cloch an Commaigh (Pietra della decapitazione) situata vicino alla porta della vecchia chiesa di Faughart. Questo conflitto è nato a seguito di una richiesta del vescovo Congus. Gli Annali dei Quattro Maestri riportano la storia come segue durante l'anno 732:

«La battaglia di Fochart, a Magh-Muirtheimhne [fu combattuta] da Áed Allán, Alto Re d'Irlanda, e dai Clanna-Neill del Nord, contro gli Ulidiani, dove fu ucciso Aedh Roin, re di Ulidia; la sua testa fu tagliata su Cloch-an-chommaigh [La pietra della decapitazione], sulla soglia della chiesa di Fochard; Conchadh, figlio di Cuanach, capo di Cobha [Magh Cobha, una pianura in Iveagh, Co. Down], fu anch'egli ucciso, e molti altri insieme a lui. La causa di questa battaglia fu la profanazione di Cill-Cunna [Kilcloony, parrocchia di Ballyclog, Barony of Dungannon, Co. Tyrone] da parte di Ua Seghain, una delle persone di Aedh Roin, di cui lo stesso Aedh Roin disse: "Non prenderò il suo Conn da Tairr" per Ceall-Cimna e Ceall-Tairre [Cill-Thairre, anglice Kilharry, una glebe nella parrocchia di Donaghmore, Barony of Dungannon, Co. Tyrone] sono fianco a fianco. Congus, successore di Patrick, compose questa quartina, per incitare Aedh Allan a vendicare la profanazione della chiesa, poiché era il consigliere spirituale di Aedh, così che disse:

«Di alla fredda Aedh Allan che sono stato oppresso da un debole esercito; Aedh Roin mi ha insultato ieri sera a Cill-Cunna della dolce musica»

. Aedh Allan raccolse le sue forze a Fochard, e Aedh Allan compose [questi versi] durante la sua marcia verso la battaglia:

«Per Cill-Cunna, la chiesa del mio confessore, oggi faccio un viaggio on the road; Aedh Roin lascerà la sua testa con me, o io lascerò la mia con lui.»

Della stessa battaglia si diceva:"Il massacro degli Ulidiani con Aedh Roin [fu compiuto] da Aedh Allan, re d'Irlanda. Per il loro coigny a Cill-Cunna ha messo le suole al collo"»

Un proverbio irlandese è nato da questo incidente: Torad penne Congusa ("il frutto della penna di Congus"), cioè la caduta dell'Ulaid è il risultato della lettera di Congus.

1318 d.C.Modifica

Fu combattuta il 14 ottobre 1318 tra una forza iberno-normanna guidata da John de Bermingham, 1º conte di Louth, ed Edmund Butler, conte di Carrick e un esercito scozzese-irlandese comandato da Edward Bruce, fratello di Robert Bruce, Re degli Scozzesi,[5][6] che era stato salutato come re d'Irlanda da alcuni capi irlandesi.[7]

NoteModifica

  1. ^ a b c d e Cataldi, p. 124.
  2. ^ a b Ó hUiginn, p. 54.
  3. ^ D'Alton, John (1864). The history of Dundalk and Its Environs: From the Earliest Historic Period to the present time. William Tempest. p. 8.
  4. ^ D'Alton, John (1864). The history of Dundalk and Its Environs: From the Earliest Historic Period to the present time. William Tempest. p. 10.
  5. ^ D'Alton, John (1845). The history of Ireland: from the earliest period to the year 1245, Vol II. Published by the author. p. 49.
  6. ^ Rickard, J. (27 August 2000), Battle of Dundalk, 14 October 1318, http://www.historyofwar.org/articles/battles_dundalk.html
  7. ^ Domhnall Ó Néill (1317). "Remonstrance of the Irish Chiefs to Pope John XXII". CELT: The Corpus of Electronic Texts. Retrieved 2016-08-15.

BibliografiaModifica

  • Melita Cataldi (a cura di), La grande razzia [Táin Bó Cúailnge], in Biblioteca Adelphi, Milano, Adelphi Edizioni, 6 marzo 1996, ISBN 9788845911927.
  • (EN) Ruairí Ó hUiginn, Onomastic Formula in Irish (PDF), in Mícheál Ó Flaithearta (a cura di), Proceedings of the Seventh Symposium of Societas Celtologica Nordica, Acta Universitatis Upsaliensis, Uppsala, Uppsala universitet, 28 maggio 2007, ISBN 978-91-554-6875-0. URL consultato il 14 agosto 2019.
  • Foster, R.F. The Oxford Illustrated History of Ireland. Oxford University Press, 2001, p. 83 online.
  • Lehane, Brendan. The Companion Guide to Ireland. Companion Guides, 2001, p. 458 online.
  • Lewis, Samuel. A Topographical Dictionary of Ireland, vol 2. London 1837. Full text downloadable.
  • Saint Brigid’s Shrine & Well Faughart, with map

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica