Febris

Dea della febbre nella mitologia romana

Nella Mitologia romana Febbre (Febris) era la dea della febbre, associata alla guarigione dalla malaria[senza fonte], che deriva dal dio etrusco Februus.

Semplice numen malefico di cui si cercava di accattivarsi la protezione, non aveva una propria leggenda, ma veniva particolarmente celebrata con i riti dei Lupercalia nel mese di febbraio, che toccavano il loro culmine il giorno 14. Con l'avvento del Cristianesimo, tale data diventerà dapprima l'antica festa di Santa Febronia, poi spostata al 25 giugno in ricordo della santa di Nisibis martirizzata sotto l'imperatore Diocleziano, per diventare quindi la festa di san Valentino.

BibliografiaModifica

Altri progettiModifica

  Portale Mitologia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mitologia