Apri il menu principale

Ferdinando Boudard (Parma, 26 agosto 1760Roma, 1825) è stato un pittore italiano.

Indice

BiografiaModifica

Figlio dello scultore Jean-Baptiste e di Maria Giordani, studiò all'Accademia di Belle Arti di Parma, dove fu allievo di Antonio Bresciani. Nel 1779 ottenne il premio di composizione e l'anno seguente quello di disegno del nudo. Nel 1796 fu nominato accademico d'onore.

All'età di 21 anni si trasferì a Roma come stipendiato del Ducato di Parma. Conobbe e diventò amico di Giovanni Tebaldi. Secondo il De Boni dipinse per diverse chiese domenicane della Sicilia, ma gli è attribuita con certezza solo la tela Martirio di Sant'Andrea nella cappella di Sant'Andrea della chiesa di San Nicolò l'Arena a Catania.[1][2]

Nella Pinacoteca di Parma è conservato un suo dipinto eseguito a Roma, firmato e datato maggio 1794, rappresentante Luigi Cotti, un abate parmigiano.

Lo Scarabelli Zunti lo definisce un modesto pittore ma un buon restauratore, citando tra i suoi migliori restauri quello della Madonna con Bambino fra due angeli, di Francesco Francia, nella chiesa di San Giovanni Evangelista a Parma.

NoteModifica

  1. ^ Francesco di Paola Bertucci, Guida del monastero dei PP. benedettini di Catania, Catania, Stamperia di Giuseppe Musumeci Papale, 1846, p. 63.
  2. ^ Daniela Vasta, La pittura sacra in Italia nell'Ottocento: Dal Neoclassicismo al Simbolismo, Gangemi Editore, p. 132.

BibliografiaModifica

  • Roberto Lasagni, Dizionario biografico dei Parmigiani, Parma, PPS, 1999.
  • C. Monaco, Le lettere da Roma di Ferdinando Boudard a Pietro de Lama dal 1821 al 1824, Archivio Storico per le Provincie Parmensi, s. 4, V, 1953.

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN313561582 · WorldCat Identities (EN313561582