Apri il menu principale
Ferrata Bolver Lugli
Tipo percorsovia ferrata
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneTrentino-Alto Adige Trentino-Alto Adige
ProvinciaTrento Trento
Catena montuosaPale di San Martino
Percorso
InizioCimon della Pala
FineBivacco Fiamme Gialle
Altitudine max.3005 m slm
Altitudine min.1462 m slm
Dislivello725 m
Dettagli
Tempo totale1,5 ore
Difficoltàdifficile


La ferrata Bolver Lugli è una delle ferrate delle Dolomiti, gruppo delle Pale di San Martino.

CaratteristicheModifica

 
Alcuni dei contenuti riportati potrebbero generare situazioni di pericolo o danni. Le informazioni hanno solo fine illustrativo, non esortativo né didattico. L'uso di Wikipedia è a proprio rischio: leggi le avvertenze.

Questa ferrata è sita nei pressi del Cimon della Pala[1] e termina in una piana rocciosa sotto la Vezzana, davanti alla forcella del Travignolo e sopra la Venegia. Essa è molto impegnativa e ha più di 700 metri di dislivello positivo. È considerata piuttosto difficile e, a tratti, molto esposta[2].

StoriaModifica

Il percorso fu inaugurato nel 1970 su un itinerario che ripercorre grosso modo la via Higusi, aperta nell'agosto del 1921 dagli alpinisti Hilde, Sigur e Gunther Langes.[2] La ferrata, opera delle aquile di San Martino e di loro proprietà, è stata intitolata a Bolver Lugli, notaio di Mestre, deceduto due anni prima, e finanziata dalla moglie Nerina.[3] L'ultimo rifacimento risale ai primi mesi del 2016.

IncidentiModifica

L'ultimo incidente mortale risale al luglio 2014[4]. La tragedia non è avvenuta però nel percorso vero e proprio della ferrata, bensì lungo la via del ritorno verso la Valle dei Cantoni.

NoteModifica

  1. ^ Via Ferrata Bolver Lugli, scheda su www.vieferrate.it
  2. ^ a b Lucio De Franceschi, Pale di San Martino ovest, in Guida dei Monti d'Italia, Milano, CAI / TCI, 2003, p. 80.
  3. ^ Cimon della Pala - Via Ferrata Bolver/Lugli, scheda su www.sassbaloss.com
  4. ^ Tragedia alle Pale di San Martino, alpinista muore sul Cimone], Tragedia alle Pale di San Martino, alpinista muore sul Cimone