Apri il menu principale

Filippa Duci

dama di compagnia presso il re francese Enrico II
(Reindirizzamento da Filippa Ducci)

Filippa Duci o Filippa Ducci (in francese Philippe Desducs)[1] (Moncalieri, 1520Tours, prima dell'ottobre 1586) è stata una nobildonna italiana, dama di Couy, amante del delfino Enrico, futuro re Enrico II di Francia e madre di Diana di Francia.

BiografiaModifica

Filippa era figlia di Gian Antonio Duci[2]. Nel novembre 1537 durante la sesta guerra d'Italia il delfino francese Enrico (poi Enrico II di Francia) trascorse alcune notti a Moncalieri presso la casa del suo scudiero, il fratello di Filippa. Durante il primo incontro Enrico sedusse Filippa che divenne la sua amante. Dalla loro breve relazione nacque nel 1538 a Parigi una bambina, Diana, così chiamata dal padre in onore della sua amante Diana di Poitiers[3]. Questo provò che Enrico non era sterile, anche se affetto da problemi urologici, tanto che, dopo cinque anni di matrimonio, non aveva ancora avuto un erede dalla moglie Caterina de' Medici[4].

La bambina, battezzata e riconosciuta dal padre, fu portata alla corte francese nel 1541, dove Diana di Poitiers le fece da madrina e la crebbe[2][3]. A Filippa (ormai chiamata Philippe Desducs) invece Francesco I di Francia concesse una rendita annua vita natural durante[1].

In seguito sposò Giovanni Bernardino Sanseverino, gentiluomo della Camera del re, dal quale ebbe un figlio[3]. Dopo la legittimazione della figlia Diana, Filippa venne conosciuta come dama di Bléré in Turenna. Nel 1582 divenne dama di compagnia di Caterina de 'Medici[3]. Morì prima dell'ottobre 1586 nei pressi di Tour, dove la figlia fece dire messa settimanalmente in suo suffragio[2].

NoteModifica

  1. ^ a b (FR) Philippe Desducs, mère de Diane de France, su persee.fr. URL consultato il 12 agosto 2016.
  2. ^ a b c (FR) Filippa Duci, première maitresse d'Henri II, su Les favorites royales. URL consultato il 12 agosto 2016.
  3. ^ a b c d (FR) Les petites maîtresses d'Henri II, su Histoire et Secrets. URL consultato il 12 agosto 2016.
  4. ^ (EN) Jennifer Gordtesky, Ronald Rabinowitz, Jeanne O'Brien, Department of Urology - University of Rochester, The "infertility" of Catherine de Medici and its influence on 16th century France (PDF), su canjurol.com. URL consultato il 12 agosto 2016.