Apri il menu principale

Fox Walker

azienda del passato britannica
Fox Walker & Co.
StatoRegno Unito Regno Unito
Fondazione1864 a Bristol
Fondata daFrancis William Fox, Edwin Walker
Chiusura1880
Sede principaleBristol
SettoreMetalmeccanica
ProdottiLocomotive a vapore ferrotraviarie

La Fox Fox Walker & Co. era una società inglese fondata nel 1864 per la costruzione di locomotive a vapore.

Settori di attivitàModifica

 
Locomotiva Gabriel della Windsor and Annapolis Railway a Kentville, Nuova Scozia, intorno al 1870

La produzione Fox Walker fu centrata sulla realizzazione di componenti e azionamenti a vapore fissi e mobili e soprattutto sulla fornitura di locomotive azionate da tale sistema, di cui furono realizzati in totale circa 410 esemplari fra il 1862 e il 1880. L'ultimo numero di lavorazione registrato fu il n. 424[1].

Alla costruzione di diversi motori sazionari si affiancò ben presto una pionieristica produzione di locomotive ad accumulatore di vapore destinate a compagnie quali la Eastern & Midlands, la Whitland & Cardigan, la Gwendraeth Valley e le Midland Railways[1].

 
Locomotiva Aid della Cape Government Railways a Port Alfred

In campo tranviario Fox Walker fornì locomotive a vapore con caldaie orizzontali in diverse tipologie messe a punto negli anni 1877 e 1878[2][3] per diverse compagnie europee, fra cui sei unità a due assi (rodiggio B) nel 1877 alla Compagnie des Tramways Sud-Paris (linea Montparnasse-Valhubert), cui seguirono l'anno successivo altrettante macchine dal rodiggio 1B[4]. Sei unità dal rodiggio B furono consegnate, ancora nel 1877, alla Compagnie des Tramways de Rouen e un'altra unità dal rodiggio B1 l'anno dopo[5].

Singole locomotive vennero consegnate alla tranvia Milano-Gorgonzola-Vaprio (unità battezzata "Vimercate")[6], alla Bristol Tramways Company (rodiggio B, anno 1877)[7] e alla Wantage Tramway Company di Bristol (unità n. 6[8], rodiggio B, anno 1879)[9].

Nove potenti locomotive 0-6-0 a cilindri interni furono fornite alla Somerset and Dorset Railway; le ultime costruzioni furono la serie di locomotive tranviarie classe SWTE consegnate nel 1879 e quattro motori ad alta pressione[1].

StoriaModifica

Fondata da Francis William Fox e Edwin Walker, la Fox Fox Walker & Co. iniziò l'attività di costruzione di locomotive nel 1864 utilizzando il preesistente opificio Atlas Engine Works che sorgeva in località St. George, a Bristol[1] posto in Deep Pit Road[10].

Fra le prime attività Fox Walker fu avviata la produzione di serbatoi di vapore ad uso industriale anche se poco è noto circa i primi dieci anni di produzione a causa della incompletezza dei documenti pervenuti[1].

Il boom delle ferrovie seguente al 1860 consentì alla Fox Walker un rapido sviluppo, concentrando la produzione sulla costruzione di locomotive standard, prevalentemente destinate a industrie e compagnie di costruzione sia nel mercato domestico che oltremare. Nella metà del decennio il 40% della produzione era orientato a ferrovie a scartamento ridotto in Europa e Sud America[11].

Tale business si esaurì nel decennio successivo, quando Fox Walker continuò tuttavia ad esportare i propri modelli, presenti sia all'esposizione di Vienna del 1873 sia a quella di Parigi del 1878. Il mercato era tuttavia ormai ridotto e dal 1875 furono tentati senza successo investimenti nella Handyside Steep Gradient Company Limited e nel settore dei tram a vapore. A partire dal 1878 il bilancio risultò in perdita, conducendo presto al ritiro dei due soci[11]

Nel 1880 fu annunciato lo scioglimento della partnership tra i fondatori[10][12] e l'anno successivo l'azienda venne rilevata da Thomas Peckett che la rinominò Peckett & Sons, proseguendo l'ormai consolidata produzione di locomotive con serbatoio sella, caratterizzate dal camino con la parte superiore di rame, dal duomo in ottone, dalle valvole di sicurezza a bilancia e dalla elegante cabina.

NoteModifica

  1. ^ a b c d e Fox Walker & Co. Bristol, 14 novembre 2009. URL consultato nell'aprile 2016.
  2. ^ (EN) Whitcombe, History of the Steam Tram, in Journal of the Institution of Locomotive Engineers, vol. XXVII, 1937, pp. 360-361.
  3. ^ (EN) D. Clayton, Fox Walker tramway locomotives. URL consultato nell'aprile 2016.
  4. ^ Walter Hefti, Dampf-Strassenbahnen, Birkhäuser Verlag, Basilea, 1984, ISBN 978-3-7643-1536-8, p. 163.
  5. ^ Walter Hefti, Dampf-Strassenbahnen, Birkhäuser Verlag, Basilea, 1984, ISBN 978-3-7643-1536-8, p. 164.
  6. ^ Walter Hefti, Dampf-Strassenbahnen, Birkhäuser Verlag, Basilea, 1984, ISBN 978-3-7643-1536-8, p. 204.
  7. ^ Walter Hefti, Dampf-Strassenbahnen, Birkhäuser Verlag, Basilea, 1984, ISBN 978-3-7643-1536-8, p. 237.
  8. ^ (EN) Anthony Burton, John Scott-Morgan, The Light Railways of Britain and Ireland, Pen & Sword books, Barnsley, 2015, ISBN 978-1-47382-706-6. Parzialmente consultabile su Google books.
  9. ^ Walter Hefti, Dampf-Strassenbahnen, Birkhäuser Verlag, Basilea, 1984, ISBN 978-3-7643-1536-8, p. 236.
  10. ^ a b Fox, Walker and Co. URL consultato nell'aprile 2016.
  11. ^ a b (EN) Records of Peckett & Sons Limited, locomotive manufacturers, Bristol (Lateer RECORDS OF PECKETT & SONS LIMITED, Brighouse, Yorkshire Archiviato il 4 ottobre 2012 in Internet Archive., National Museum of Science & Industry, novembre 2003.
  12. ^ Notizia su London Gazette, 13 febbraio 1880

Voci correlateModifica