Gasparo Angiolini

coreografo, ballerino e compositore italiano

BiografiaModifica

Gasparo Angiolini nacque a Firenze e iniziò la sua carriera di ballerino a Lucca. Dopo alcune esperienze nel nord Italia, verso il 1750 si stabilì a Vienna, dove diresse il balletto al Teatro Imperiale della capitale austriaca, lavorando a stretto contatto con il compositore tedesco Christoph Willibald Gluck.

Dal 1766 al 1772 prese il posto del coreografo austriaco Franz Hilverding alla direzione del Teatro imperiale di San Pietroburgo. Tornato in Italia, lavorò a Venezia e nel 1778 si spostò a Milano dove presentò numerosi suoi balletti al teatro La Scala da poco inaugurato. Dal 1783 al 1786 fu di nuovo a San Pietroburgo e infine di nuovo a Milano fino alla morte nel 1803.

OpereModifica

  • Dissertation sur les ballets pantomimes des anciens, pour servir de programme au ballet pantomime tragique de Sémiramis, composé par Mr. Angiolini Maître des Ballets du Théâtre près de la Cour à Vienne, et représenté pour la première fois sur ce Théâtre le 31 Janvier 1765. A l'occasion des fêtes pour le mariage de sa majesté, le Roi des Romains, Vienna, 1765.
  • Lettere di Gasparo Angiolini a Monsieur Noverre sopra i balli pantomimi, Milan, 1773.

BibliografiaModifica

  • AA.VV, "Angiolini, Gasparo" in Encyclopædia Britannica, 2007
  • Christopher Duggan, The Force of Destiny: A History of Italy Since 1796, Houghton Mifflin Company, Boston 2008, p. 4-5.
  • Lorenzo Tozzi, Il balletto pantomimo del Settecento. Gaspare Angiolini, L. U. Japadre, L'Aquila 1972
Controllo di autoritàVIAF (EN9836474 · ISNI (EN0000 0000 8355 6960 · LCCN (ENno94032290 · GND (DE141131772 · BNF (FRcb104617964 (data) · CERL cnp01223144