Ghiaccio nero (meteorologia)

formazione di ghiaccio omogeneo

Il ghiaccio nero[1] è una formazione di ghiaccio omogeneo che ricopre le strade in seguito all'impatto sull'asfalto di pioggia sopraffusa o congelantesi. È chiamato anche vetrato[2].

DescrizioneModifica

Si tratta di uno strato sottile di ghiaccio semitrasparente, che, sull'asfalto, assume un tipico aspetto scuro lucido e dà l'impressione di una comune strada bagnata[1]. In tal caso gli automobilisti possono non essere consapevoli del rischio, dato che il ghiaccio nero è scivolosissimo anche per camminarci sopra e guidare un'automobile è quasi impossibile[1], anche con normali pneumatici invernali, a meno di non avere gomme chiodate o catene rompighiaccio.

NoteModifica

  1. ^ a b c Francis Wilson e Storm Dunlop, Guida alla previsione del tempo, Bologna, Zanichelli, 1989, p. 93.
  2. ^ Nicola Zingarelli, Il nuovo zingarelli. Vocabolario della lingua italiana, a cura di Miro Dogliotti e Luigi Rosiello, 11ª ed., Zanichelli, 1983, p. 2141.

Altri progettiModifica

Controllo di autoritàGND (DE4157475-8
  Portale Meteorologia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di meteorologia