Apri il menu principale
Giovanni Manildo

Sindaco di Treviso
Durata mandato 11 giugno 2013 –
13 giugno 2018
Predecessore Gian Paolo Gobbo
Successore Mario Conte

Dati generali
Partito politico Partito Democratico
Tendenza politica Cristianesimo sociale
Progressismo
Titolo di studio Laurea in giurisprudenza
Università Università degli Studi di Padova
Professione Avvocato

Giovanni Manildo (Conegliano, 22 luglio 1969) è un politico e avvocato italiano, sindaco di Treviso dal 2013 al 2018.

Indice

BiografiaModifica

Laureato in giurisprudenza presso l'Università degli Studi di Padova, è avvocato presso il foro di Treviso. È sposato con tre figli. Politicamente ispirato alla sinistra cattolica, ed ex scout nelle file della FSE, in seguito alle elezioni amministrative del 2008 entra in consiglio comunale a Treviso nella lista del PD.

Sindaco di Treviso (2013-2018)Modifica

Diventato segretario cittadino del PD di Treviso nel 2009, dopo aver vinto le primarie del centrosinistra nell'ottobre 2012 è candidato sindaco alle elezioni amministrative del 2013[1], in una coalizione formata da PD, Sel, e da tre liste civiche. Il 10 giugno sconfigge al ballottaggio il candidato della Lega Nord, l'ex sindaco Giancarlo Gentilini, con il 55,5% dei voti[2].

Durante il suo mandato di sindaco si svolge a Treviso la 90ª Adunata nazionale degli alpini.

L'Amministrazione comunale da lui guidata diventa nota per la pedonalizzazione di Piazza Rinaldi e Piazza Santa Maria dei Battuti in centro a Treviso, nonché per la realizzazione di una pista ciclabile in Viale Montegrappa.

Dopo la sindacaturaModifica

Nel 2018 si ricandida a sostegno di una coalizione di centro-sinistra ma viene sconfitto al primo turno dal candidato di centro-destra Mario Conte. In seguito alla sconfitta elettorale annuncia in un primo momento il suo ritiro dalla vita politica cittadina, affermando di non voler ricoprire il ruolo di membro dell'opposizione nel consiglio comunale di Treviso per la legislatura 2018-2023, nonostante ne abbia diritto come primo candidato sindaco non-eletto.

In un secondo momento dichiara di essere intenzionato a rimanere in consiglio comunale alcuni mesi, per dimettersi soltanto in un momento successivo.

NoteModifica

  1. ^ Primarie Pd, è Manildo il candidato a sindaco, in Tribuna di Treviso, 14 ottobre 2012. URL consultato il 10 giugno 2013.
  2. ^ Manildo nuovo sindaco di Treviso Gentilini: «È finita un'era», in Corriere del Veneto, 10 giugno 2013. URL consultato il 10 giugno 2013.

Collegamenti esterniModifica

  • Sito personale, su giovannimanildo.it. URL consultato il 10 giugno 2013 (archiviato dall'url originale il 28 maggio 2013).