Giusto d'Andrea

pittore italiano

Giusto d'Andrea (Firenze, 14401496) è stato un pittore italiano, figlio di Andrea di Giusto.

Sant'Antonio tra i santi Jacopo ed Egidio, Santa Maria a Peretola

BiografiaModifica

Lavorò con Benozzo Gozzoli, Neri di Bicci e Filippo Lippi. Le sue opere, principalmente affreschi, sono, tra l'altro, a Certaldo e a San Gimignano. Nella chiesa di Santa Maria a Peretola ha lasciato un affresco con Sant'Antonio fra i Santi Jacopo ed Egidio, del 1466, mentre della sua decorazione della facciata sono rimaste poche tracce. Da annoverare I tre Arcangeli e La Madonna con il Figlio conservati alla Galleria dell'Accademia di Firenze e il Martirio di san Sebastiano a San Gimignano.[1]

Pittore non eccelso, al punto che le sue collaborazioni non si allontanarono quasi mai dal ruolo di semplice esecutore di cartoni preparati da uno dei suoi maestri.[2]

Ha lasciato anche un diario intitolato Ricordi in cui parla anche dei suoi maestri.

NoteModifica

  1. ^ Giusto d'Andrea, in Treccani.it – Enciclopedie on line, Istituto dell'Enciclopedia Italiana. URL consultato il 6 agosto 2015.
  2. ^ Le Muse, De Agostini, Novara, 1965, vol. 5 p. 300-301

BibliografiaModifica

  • I. B. Supino, in Thieme-Becker, Künstler-Lexikon, I, Lipsia 1907, e XIV, Lipsia 1921.
  • R. van Marle, The Development of the Italian Schools of Painting, IX, Aia 1927.

Altri progettiModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN95807026 · ULAN (EN500020468
  Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie