Golfo di Oman

Golfo di Oman
Gulf of oman location map without border.svg
Parte di Mar Arabico
Stati Oman Oman
Emirati Arabi Uniti Emirati Arabi Uniti
Iran Iran
Pakistan Pakistan
Coordinate 24°43′14.16″N 58°19′35.04″E / 24.7206°N 58.3264°E24.7206; 58.3264Coordinate: 24°43′14.16″N 58°19′35.04″E / 24.7206°N 58.3264°E24.7206; 58.3264
Dimensioni
Lunghezza 560 km
Larghezza 330 km
Profondità massima 200 m

Il golfo di Oman[1] o mare di Oman (in arabo: خليج عمان‎, khalīj ʿUmān; in persiano: دریای مکران‎, daryā-ye Makran) è un golfo della parte più orientale della Penisola arabica che individua un canale naturale che mette in collegamento il mar Arabico con lo stretto di Hormuz e quindi con il golfo Persico.

Lungo 560 km e con una profondità compresa tra i 50 e i 200 metri, è spesso considerato un braccio dello stesso golfo Persico, piuttosto che del mar Arabico. La costa meridionale appartiene interamente all'Oman tranne una piccola parte ad ovest appartenente agli Emirati Arabi Uniti. La parte di costa che delimita il braccio di mare a nord è divisa tra Iran e Pakistan. La maggiore città che si affaccia sulle sue coste è Mascate, capitale dell'Oman.

NoteModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  • Cartina (JPG), su oman-oil.com. URL consultato il 13 novembre 2007 (archiviato dall'url originale il 3 dicembre 2005).
Controllo di autoritàVIAF (EN242535161 · LCCN (ENsh85094673 · GND (DE4043523-4