Apri il menu principale

Il grigioverde è una bevanda caratteristica delle regioni del nord Italia a base di grappa (grigio) e menta (verde) a volte diluito con acqua con o senza l'aggiunta di ghiaccio. Deve il suo nome alla assimilazione con il colore grigio verde[1] delle divise militari della prima guerra mondiale. Veniva tipicamente consumato al mattino prima di andare al lavoro[2] in particolare da agricoltori, muratori, netturbini che si recavano al lavoro la mattina presto all'aperto. In veneto veniva consumata alla "bottega", il bar dei poveri che offriva ristoro dal freddo [3]. Il grigioverde conosce anche una produzione industriale [4] andata scemando con il tempo. Il suo uso si perde nella notte dei tempi ed è stato rinverdito dalla vena artistica del famoso comico italiano Gino Bramieri protagonista della sitcom Nonno Felice[senza fonte].

NoteModifica

  1. ^ Si veda il sito dell'Esercito Italiano, Copia archiviata, su esercito.difesa.it. URL consultato il 12 marzo 2013 (archiviato dall'url originale il 20 marzo 2013).
  2. ^ Guido Molteni - La vecchia e il grigioverde, La Stampa, 14/04/2008
  3. ^ Regione Veneto, Mondo Agricolo Veneto anno V n. 40 12 novembre 2003, Copia archiviata, su www2.regione.veneto.it. URL consultato il 12 marzo 2013 (archiviato dall'url originale il 21 gennaio 2013).
  4. ^ Museo dei Liquori, vedi "grigioverde", http://www.saperebere.com/museo-dei-liquori/
  Portale Alcolici: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Alcolici