Apri il menu principale

StoriaModifica

Il villaggio di Grytviken fu fondato il 16 novembre 1904 dal capitano norvegese e baleniere Carl Anton Larsen della Compagnia Argentina de Pesca, ed è un ex centro per la pesca, la raccolta e la lavorazione delle balene.

Sono presenti, oltre agli stabilimenti utilizzati in passato per la lavorazione delle balene, un piccolo museo sui cetacei ed una cappella luterana norvegese, interamente ristrutturata.

La località è sita a poca distanza da King Edward Point, dove ha una sede una base scientifica, abitata stabilmente da una decina di ricercatori. Al 2018, gli unici abitanti stagionali del villaggio sono i custodi del museo, che per alcuni mesi l'anno si occupano della sua manutenzione.

Grytviken viene associato al nome dell'esploratore antartico Ernest Henry Shackleton, che vi trovò la morte il 5 gennaio 1922, mentre era in procinto di salpare per l'Antartide nel corso della spedizione Quest. Shackleton è sepolto, per volontà della famiglia, nel locale cimitero di pescatori, esattamente accanto al suo braccio destro, l'esploratore Frank Wild.

Galleria d'immaginiModifica

NoteModifica

  1. ^ Solo nel periodo estivo
  2. ^ J.G.Andersson. Antarctic. Stockholm: Saxon & Lindström, 1944. pp. 192.
  3. ^ Entrambe recavano la bandiera argentina sul fumaiolo, ma una delle due fu ridipinta dai britannici

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN2285154801938956310005 · GND (DE1174011807