Guardia Nacional (Messico)

gendarmeria messicana
Guardia Nacional de México
Guardia Nazionale Messicana
Guardia Nacional Mexicana.png
Stemma della Guardia Nacional.
Descrizione generale
Attiva26 maggio 2019 - oggi
NazioneMessico Messico
ServizioPolizia
Forza armata
TipoGendarmeria
Voci su unità militari presenti su Wikipedia

La Guardia Nazionale (in lingua spagnola: Guardia Nacional) è una gendarmeria messicana con funzioni di polizia nazionale formata nel 2019.[1] La Guardia Nazionale è stata formata assorbendo unità e ufficiali della Polizia Federale, della Polizia Militare e della Polizia Navale.[1][2]

StoriaModifica

 
Membri della Guardia Nacional.

La Guardia Nazionale messicana è stata formata sotto ordine del presidente messicano Andrés Manuel López Obrador nel 2019. Da allora svolge un ruolo importante nell'intensificare l'applicazione della politica di immigrazione del Messico.[3] Prima di diventare presidente, Obrador fece una campagna sulla promessa di togliere i militari dalle strade. Poco dopo essere entrato in carica, Obrador pubblicò un piano per creare la Guardia Nazionale sotto il controllo delle forze armate messicane che avrebbe avuto il compito di "prevenire e combattere la criminalità".[2][4] Obrador ha affermato che la nuova Guardia Nazionale è stata creata fondamentalmente per aiutare a risolvere la crisi di sicurezza in corso in Messico.[5]

Il 28 febbraio 2017, il legislatore nazionale del Messico ha votato per l'approvazione di una guardia nazionale di 60.000 uomini.[5] Il 30 giugno 2019 è stata ufficialmente istituita come corpo di gendarmeria.[6]

Un sondaggio del 2019 sponsorizzato dal Washington Post e dal quotidiano messicano Reforma ha raccolto informazioni sull'opinione pubblica riguardo sia alla nuova Guardia Nazionale che all'immigrazione illegale in Messico.[3] Il sondaggio è stato condotto dal 9 luglio al 14 luglio 2019 tra 1.200 messicani adulti in tutto il paese in 100 distretti elettorali tramite interviste faccia a faccia.[3] Una maggioranza del 53% dei messicani ha espresso la propria fiducia nella guardia nazionale, con due terzi dei messicani che affermavano che avrebbero voluto che la guardia nazionale fosse nella loro città, mentre il 45% dichiarava di sentirsi più al sicuro.[3]

Dispiegamento ai confiniModifica

 
Uno dei 3 Boeing 727-200 della Guardia Nacional qui ancora con la livrea della Policía Federal.

All'inizio di giugno 2019, come parte di un accordo con gli Stati Uniti, il Messico ha accettato di dispiegare la Guardia Nazionale di recente formazione al confine con il Guatemala.[7][8][9] Sebbene la guardia fosse stata creata per far rispettare la politica sull'immigrazione, non era pronta a farlo così presto.[7][8] Il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, ha minacciato di aumentare le tariffe con il Messico se non avesse aiutato a frenare l'immigrazione illegale.[7][8]

Nel 2019, il Washington Post e Reforma hanno condotto un sondaggio tra gli adulti messicani dopo un drammatico aumento delle forze armate ai confini del Messico a seguito dell'accordo stipulato a giugno con gli Stati Uniti.[10] Diversi analisti prevedevnao che la base di elettori del presidente Andrés Manuel López Obrador sarebbe rimasta delusa all'intensificazione del numero di agenti ai confini. Tuttavia, è riuscito a mantenere un forte indice di approvazione del 70% otto mesi dopo aver assunto l'incarico. Una maggioranza del 54% afferma che il presidente Obrador difende gli interessi del Messico nei suoi rapporti con gli Stati Uniti.[3] Inoltre, il 51% dei messicani sostiene l'utilizzo della Guardia Nazionale recentemente costituita nel paese per respingere la migrazione illegale fuori e verso il Messico.[3]

Struttura di comandoModifica

La legge assegna il pieno controllo della Guardia Nazionale al Segretario della Sicurezza e Protezione Civile, che è responsabile di tutte le questioni relative al lavoro della NG.[6]

Secondo l'articolo 12 della Ley de la Guardia Nacional, la Guardia Nazionale è organizzata su cinque livelli di comando[11]:

  • Segretario della sicurezza e protezione civile;
  • Comandante operativo;
  • Coordinatore territoriale;
  • Coordinatore di Stato;
  • Coordinatore dell'unità.

PersonaleModifica

UfficialiModifica

ufficiali della Guardia Nacional de México
Categoria Commissaries Inspectors Officers
Codice NATO OF-10 OF-9 OF-8 OF-7 OF-6 OF-5 OF-4 OF-3 OF-2 OF-1
colletto
controspallina
paramano
assente

grado

equivalente


 

 

 

 

 

 

 

 

 

 
nome del grado Commissary General Chief Commissary Commissary Inspector General Chief Inspector Inspector Subinspector 1st Class Subinspector 2nd Class Officer Subofficer

Altri gradiModifica

altri gradi della Guardia Nacional de México
Codice NATO OR-9 OR-8 OR-7 OR-6 OR-5 OR-4 OF-3 OF-2 OF-1
colletto
controspallina
paramano
assente

grado

equivalente


 
assente

grado

equivalente


 

 
assente

grado

equivalente


 
nome del grado Senior Agent Agent Deputy Agent National guardsman

AereiModifica

La Guardia Nacional, tra gli altri velivoli, utilizza per i voli di rimpatrio 3 Boeing 727-200 ereditati dalla precedente Policía Federal e un Dornier Do 328JET.[12]

NoteModifica

  1. ^ a b (EN) A Look At Mexico's New National Guard, su NPR.org. URL consultato il 24 gennaio 2021.
  2. ^ a b (EN) Mexico is sending its new national guard to the Guatemala border. The mission is unclear., su washingtonpost.com.
  3. ^ a b c d e f (EN) Kevin Sieff e Scott Clement, Unauthorized immigrants face public backlash in Mexico, survey finds, su washingtonpost.com.
  4. ^ (ES) Governo del Messico, Plan de seguridad (PDF), su lopezobrador.org.mx.
  5. ^ a b (EN) Kirk Semple e Paulina Villegas, Mexico Approves 60,000-Strong National Guard. Critics Call It More of the Same. (Published 2019), in The New York Times, 1º marzo 2019. URL consultato il 24 gennaio 2021.
  6. ^ a b (ES) Catalina Pérez Correa, México necesita una Guardia Nacional realmente civil (Published 2019), in The New York Times, 8 agosto 2019. URL consultato il 24 gennaio 2021.
  7. ^ a b c (EN) Mexico Scrambles To Establish National Guard After Promising To Tighten Border, su NPR.org. URL consultato il 24 gennaio 2021.
  8. ^ a b c (EN) Kirk Semple, Mexico’s National Guard, a ‘Work in Progress,’ Deployed to Curb Migration (Published 2019), in The New York Times, 14 giugno 2019. URL consultato il 24 gennaio 2021.
  9. ^ (EN) How Mexico Beefs Up Immigration Enforcement To Meet Trump's Terms, su NPR.org. URL consultato il 24 gennaio 2021.
  10. ^ (EN) Joint Declaration and Supplementary Agreement Between the UNITED STATES OF AMERICA and MEXICO (PDF), su state.gov.
  11. ^ (ES) Camera dei deputati messicana, LEY DE LA GUARDIA NACIONAL (PDF), su diputados.gob.mx.
  12. ^ (EN) Policía Federal Mexico Fleet Details and History, su planespotters.net. URL consultato il 24 gennaio 2021.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Guerra: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di guerra