Apri il menu principale

Haia o Haya è una divinità sumera minore, sposo di Nisaba (o Nidaba), dea maggiore della saggezza, della scrittura e della letteratura. Era venerato come dio dei magazzini e guardiano delle porte. Era anche protettore della scrittura e degli scribi. Era un ufficiale della guardia del dio Enlil.

Il suo culto, praticato soprattutto nella Mesopotamia meridionale, si svolgeva soprattutto fra Umma e Ur, nel tempio di Nanna, dio della luna. Due iscrizioni frammentarie di Ninive menzionano la costruzione pianificata di un tempio dedicato a Haya da parte del re neo-assiro Sennacherib (ca. 704-681 a.C.)[1]


NoteModifica

  1. ^ Haya (god), su oracc.museum.upenn.edu. URL consultato il 12 settembre 2019.

BibliografiaModifica

  • Archi, A. 2010. "The god Ḥay(y)a (Ea/Enki) at Ebla." In Opening the Tablet Box. Near Eastern Studies in Honor of Benjamin R. Foster, ed. S. Melville and A. Slotski, pp. 15-36. Leiden-Boston: Brill.
  Portale Mitologia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mitologia