Hashim Jalilul Alam Aqamaddin

sovrano bruneiano

Sultan Paduka Seri Hashim Sahibul Bakar Jalilul Alam Aqamaddin (Brunei Town, 1825Brunei Town, maggio 1906) è stato un sovrano bruneiano.

Hashim Jalilul Alam Aqamaddin
Sultano del Brunei
Stemma
Stemma
In carica29 maggio 1885 –
10 maggio 1906
PredecessoreAbdul Mumin
SuccessoreMuhammad Jamalul Alam II
NascitaBrunei Town, 1825
MorteBrunei Town, maggio 1906
SepolturaKubah Makam Di Raja
Casa realeBolkiah
PadreOmar Ali Saifuddin II
MadreZaida binti Pengarah di-Gadong Laman Awang Sulaiman
ConiugiPengiran Indera Chendra Kesuma
Pengiran Isteri Pengiran Siti Fatimah
Figli20 figli tra cui Muhammad Jamalul Alam II
ReligioneIslam Sunnismo

È stato il 25º Sultano del Brunei dal 1885 al 1906, anno della sua morte, succedendo al cugino Momon Ali dopo un breve periodo da Principe Reggente. Fu confermato con il Kris Si Naga, il leggendario pugnale damascato simbolo del potere sul Brunei.

Figlio del Sultano Omar Ali Saifuddin II, prima di diventare Sultano era stato uno dei quattro Wazir in Malesia Sud ed era conosciuto come Pengiran Temenggong Sahibul Bahar Anak Hashim.[1] Era il nipote del Primo Ministro ed erede al trono Raja Pengiran Muda Hashim (che pure ebbe un figlio) nonché del governatore di Sarawak Raja Pengiran Indera Mahkota (in quanto figlio di Fatimah Paduka Sri Sultan Aqamaddin, sorella di sua madre Kenchana). Un fatto curioso visto che i due re furono acerrimi nemici in Sarawak.[2] Soprattutto in quanto discendente di Paduka e Mahkota, vantava parentele dirette con il vicino sultanato di Sambas, ormai in mano agli Olandesi.

Sotto il suo regno numerosi territori (Trusan, Limbang e Lawas) furono venduti al reame di Sarawak dei Raja Brooke, che si espanse notevolmente a spese del sultanato, fino a metterlo in posizione subalterna. Fu lui ad accettare il protettorato inglese nel 1888, pur conservando l'indipendenza, per proteggersi dalle mire olandesi. Il declino del sultanato coincise con la massima espansione di Sarawak nel 1905.[3]

NoteModifica

  1. ^ Royal Ark, su royalark.net.
  2. ^ Pengiran Shahbandar Muhammad Salleh, su geni_family_tree. URL consultato il 4 giugno 2019.
  3. ^ (EN) Marie-Sybille de Vienne, Brunei: From the Age of Commerce to the 21st Century, NUS Press, 9 marzo 2015, ISBN 9789971698188. URL consultato il 4 giugno 2019.

Altri progettiModifica

  Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie