Apri il menu principale
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Hassaku
Hassaku fruit and cross section.jpg
Hassaku, intero e sezionato
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Plantae
Superdivisione Angiosperme
Divisione Angiosperms
Superclasse Eudicotiledoni
Superordine Rosidi
Ordine Sapindales
Famiglia Rutaceae
Sottofamiglia Aurantioideae
Tribù Citreae
Genere 'Citrus'
Specie ''C. hassaku''
Nomenclatura binomiale
''Citrus hassaku''
Hort. Tanaka

L'Hassaku (in giapponese 八朔, chiamata anche "jagada"[1]) è un agrume ibrido giapponese dal colore simile ad un'arancia, ma dalle dimensioni di un pompelmo.

La pianta originale è stata scoperta vicino al tempio di Jyoudo a Inno-shima, nella prefettura di Hiroshima, Giappone.

I giapponesi mangiano l'Hassaku come un'arancia, tuttavia può essere consumato anche con un cucchiaio da pompelmo, per evitare l'amaro dell'albedo. È decisamente più amaro di un'arancia, nonostante sia anche leggermente dolce.

Nel 2010, il 68% della produzione giapponese di Hassaku (35,919 tonnellate) proveniva da Wakayama, mentre il resto della produzione proveniva principalmente dalle prefetture di Hiroshima, Ehime e Tokushima.

Il frutto è spesso mangiato crudo, poiché cuocendolo diverrebbe più amaro. Sta venendo considerata l'idea di utilizzare lo scambio ionico per rimuovere l'amaro del frutto, rendendone commercializzabile il succo. Nutrizionalmente il frutto è fonte di Vitamina C, acido folico, potassio e fibre.

Dai frutti è stato ricavato un estratto per curare persone affette da dermatite atopica.

NoteModifica

  1. ^ M.Kubo, Matsuda H., Tomohiro N., Harima S., Historical and pharmalogical study of Citrus hassaku, in Yakushigaku Zasshi, vol. 40, nº 1, 2005, pp. 47–51, PMID 16217907.