Apri il menu principale

Hendrik Faydherbe (talvolta citato come Henri Fayd'herbe; Malines, 1574Malines, 30 aprile 1629) è stato uno scultore e poeta fiammingo.

BiografiaModifica

Figlio di Antoon Faydherbe, un birraio, all'età di quindici anni fu apprendista di Melchior d'Assonville nella Corporazione di San Luca a Malines. Divenne un libero artista il 17 luglio 1599 e fino al 1604 ebbe una bottega a Malines. I tempi duri lo costrinsero a cercare un lavoro ad Anversa.[1] Nel 1620 fece ritorno a Malines, dove fu "factor" nella casa della retorica (Corporazione di poeti e drammaturghi) Peoene. Due dei suoi poemi, firmati con lo pseudonimo di Selden rust si trovano nel libro De Schadt-kiste der philosophen ende poeten [2] Morì il 30 aprile 1629.

Suo figlio, Lucas Faydherbe, fu un influente scultore barocco e suo fratello Antoon Faydherbe e sua sorella Maria Faydherbe furono scultori anch'essi.[3]

NoteModifica

  1. ^ Emmanuel Neeffs, "Fayd'herbe (Henri)", Biographie Nationale de Belgique, vol. 6 Archiviato il 1º febbraio 2017 in Internet Archive. (Brussels, 1878), p. 919
  2. ^ De Schadt-kiste der philosophen ende poeten (Mechelen, Henry Jaye, 1621), un volume che raccoglie le opere di poesia della Peoene nel 1620.
  3. ^ Les Femmes dans les livres scolaires, Editions Mardaga, 1985, p. 192
Controllo di autoritàVIAF (EN284877009 · ISNI (EN0000 0003 9112 1512 · GND (DE1052471218 · CERL cnp01964136 · WorldCat Identities (EN284877009