Apri il menu principale
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando l'omonimo schermidore francese, vedi Henri Lepage (schermidore).

Henri Lepage (21 aprile 1941) è un economista francese, esponente della scuola austriaca e del mondo libertario.

Laureatosi all'Institut d'études politiques de Paris, ha anche frequentato la Colorado University e la London School of Economics and Political Science. Tra il 1967 e il 1976 è stato giornalista economico per Entreprise e Review.

Lepage, dopo avere svolto il ruolo di docente alla Université Paris Dauphine di Parigi, ha lavorato per alcuni anni al Parlamento europeo.

È membro della Mont Pelerin Society, amministratore della Association pour la liberté économique et le progrès social (associazione liberale francese) e membro fondatore dell'Institut Turgot.

Le opere di Lepage trattano tutti i classici temi economici della scuola austriaca, e nei suoi scritti si può notare l'influenza di due grandi economisti di quella tradizione, Murray N. Rothbard e Friedrich von Hayek.

Voci correlateModifica

OpereModifica

  • Demain le Capitalisme, 1978
  • Autogestion et Capitalisme, 1978
  • Demain le libéralisme, 1980
  • Vive le commerce, 1982
  • Pourquoi la Propriété, 1985
  • La propriété, c'est l'envol vers la prosperite, 1986
  • La nouvelle économie industrielle, 1990
  • Cinq questions sur les syndicats, 1990
  • Vingt économistes face à la crise, 1999

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN85282186 · ISNI (EN0000 0001 0921 3713 · LCCN (ENn78036432 · GND (DE170018369 · BNF (FRcb11912508p (data)