Apri il menu principale
Vishnu uccide il demone Hiranyakasipu sotto lo sguardo del figlio di questi, Prahlada (dipinto del XVIII secolo).

Hiranyakashipu è un demone dell'induismo, un asura che perseguitò suo figlio Prahlada a causa della sua devozione verso il dio Vishnu, tentando invano più volte di ucciderlo. Era noto per la sua crudeltà. Per sconfiggerlo, Vishnu fu costretto a prendere la forma di Narasiṃha, il suo avatāra mezzo uomo e mezzo leone[1].

NoteModifica

  1. ^ (EN) Encyclopedia of Hinduism par C.A. Jones et J.D. Ryan publié par Checkmark Books, pages 188 et 189, ISBN 0816073368

BibliografiaModifica

  • Bhagavata Purana (o Shrimad Bhagavatam), settimo canto, « La Scienza di Dio », capitoli da 2 a 8, ma particolarmente:
    • chap. 2 : « Hiranyakashipu, re degli asura »,
    • chap. 3 : « Hiranyakashipu briga per ottenere l'immortalità »,
    • chap. 4 : « Hiranyakashipu terrorizza l'universo »,
    • chap. 5 : « Prahlada Maharaja, il santo figlio di Hiranyakashipu »,
    • chap. 8 : « Shri Narasimha uccide il re degli asura ».

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica