Apri il menu principale
Il gambero
PaeseItalia
Anno1967-1980
Generegame show
Durata30 min
Lingua originaleitaliano
Crediti
ConduttoreEnzo Tortora
Franco Nebbia
Arnoldo Foà
Renzo Palmer
Barbara Palombelli
Emittente radiofonicaRadiodue

Il gambero è stato un quiz radiofonico di Radio Rai, andato in onda sulle frequenze di Radiodue dal 1967 al 1980.

Definito il "quiz alla rovescia" poiché il montepremi in palio partiva dalla cifra più alta: un milione di lire e a ogni risposta sbagliata, alle sette domande di cultura generale che costituivano il quiz, era dimezzato, il concorrente che sbagliava tutte le risposte tornava a casa con il premio di consolazione di 7500 lire. Fu un classico appuntamento fisso domenicale dell'ora di pranzo degli anni settanta e probabilmente il primo quiz che rompeva gli schemi fissi tradizionali di questo genere di trasmissioni.

Venne condotto da Enzo Tortora dal 1º gennaio 1967[1] al 1969[2], con una media di 5 milioni di ascoltatori[2], quindi da Franco Nebbia per ben 7 anni, in diretta differita fino al mese di luglio del 1976, e, dopo una pausa di 2 anni, da Arnoldo Foà fino al 1978 e infine da Renzo Palmer fino alla sua chiusura nel 1980. Memorabile era anche la sigla iniziale che riproduceva il verso del crostaceo che dava il titolo alla trasmissione, nonché la risata sardonica che seguiva le risposte sbagliate dei concorrenti. Come nel caso della Corrida, nelle teche Rai non sono ancora state recuperate le registrazioni del programma.

Una sua versione per ragazzi, denominata "Il gamberetto", andò in onda su Radiouno nelle stagioni 1971-72 e 1972-73, con le conduzioni di Franco e Ciccio e Ric e Gian rispettivamente. Una sua riproposizione televisiva, sempre chiamata "Il gamberetto", venne fatta su Rai 2 all'interno della trasmissione Tandem. Venne infine riproposta nel 2000[3], sempre da Radio Rai, e la conduzione di quella serie fu affidata alla giornalista Barbara Palombelli: la novità introdotta fu quella del campione in carica che come tale partecipava alla puntata successiva, mentre nella versione degli anni settanta era prevista in ogni caso una sola partecipazione.

NoteModifica

  1. ^ Programmi radio, "La Stampa", Torino, 31 dicembre 1966, p. 7.
  2. ^ a b Adele Gallotti, Il " Gambero" va in pensione, "La Stampa", Torino, 7 giugno 1976, p. 6.
  3. ^ Simonetta Robiony, Radiorai, parola d'ordine specializzarsi, "La Stampa", Torino, 20 gennaio 2000, p. 26.
  Portale Radio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di radio