Apri il menu principale

Il ragno, la ragazza e la ceiba è un mito Agni (Costa d'Avorio) che vuole descrivere la sessualità ed i ruoli sociali. Quindi si tratta di una storia sacra trasmessa per via orale utile anche per rinsaldare e unificare la comunità. Il mito ha la funzione primaria di descrivere come andarono i fatti all'origine della vita, quando da un caos primordiale si diffuse la vita e la morte degli esseri viventi.[1]

TramaModifica

Un giorno un capo indisse una gara che richiedeva l'abbattimento di una Ceiba, ossia di un grande albero tropicale per mezzo del membro virile maschile. Alla competizione partecipò il ragno che con un trucco riuscì nell'impresa richiesta ottenendo il premio in palio costituito da un bue.[1]

NoteModifica

  1. ^ a b "Miti e leggende dell'Africa nera", di Gilberto Mazzoleni, RCS Libri, Milano, 2005, pag.91, 165

BibliografiaModifica

  • L.Tauxier, Religion Moeurs et Coutumes des Agnis de la Cote d'Ivoire, Libraire Orientaliste Paul Guthner, Parigi, 1932
  • L. Mair, Regni africani, Feltrinelli, Milano, 1981
  • M. Detienne, Il mito:guida storica e critica, Laterza, Bari, 1975

Voci correlateModifica