Ilenia Volpe

cantautrice e musicista italiana
Ilenia Volpe
NazionalitàItalia Italia
GenereRock alternativo
Periodo di attività musicale2004 – in attività
Strumentovoce, chitarra
EtichettaLa Grande Onda
Disco Dada Records
Album pubblicati3
Studio3

Ilenia Volpe (Roma, 7 marzo 1979) è una cantautrice e musicista italiana.

BiografiaModifica

Ilenia Volpe nasce a Roma, precisamente nel Capitolino, e presto subisce le influenze musicali alternative delle sue parti. Uno dei primi successi professionali arriva nel 2005, quando con il brano Mondo indistruttibile vince il Premio Augusto Daolio per la Miglior musica.[1]

Nel 2008 viene pubblicato uno split album tra la cantautrice e la band femminile delle Mia Wallace; l'anno seguente l'artista compare nel brano In centro all'orgoglio di Moltheni, contenuto nell'album Ingrediente novus.[1]

Nel 2010 Ilenia Volpe scrive il racconto Gli eroi amano cantare a bassa voce, che viene incluso nel libro Milanabad del giornalista Michele Monina. L'anno successivo omaggia Il Santo Niente con una cover del brano Fiction, pubblicata all'interno dell'album tributo Generazioni,[2] e riceve il Premio Super Sound dalla giuria di qualità del MEI.[1]

Il 1º giugno 2012 vede la pubblicazione del suo primo album in studio Radical chic un cazzo, prodotto da Giorgio Canali e contenente anche Mondo indistruttibile, Le nostre vergogne (canzone già presente nello split album del 2008) e le cover Fiction e Direzioni diverse. Nello stesso anno la cantautrice collabora come chitarrista per il primo album dei M.U.G. Lost Transmission[1] e vocalmente in molte tracce dell'album Roma, guanti e argento degli Operaja Criminale.[3] Riceve inoltre il Premio Poesia e Musica al festival Versi di Luce tenutosi in Sicilia.[1]

Nel 2013 l'artista partecipa al brano La distrazione di Davide Vettori, contenuto nell'album Visione cosmetica, e reinterpreta la canzone Milioni di parole dei Frigidaire Tango, per l'album tributo Artisti vari risuonano i Frigidaire Tango.[4] Il 15 aprile 2016 pubblica il secondo album Mondo al contrario, prodotto da Gianluca Vaccaro.[5]

DiscografiaModifica

Album in studioModifica

  • 2008 – Mia Wallace/Ilenia Volpe
  • 2012 – Radical chic un cazzo
  • 2016 – Mondo al contrario

EPModifica

  • 2004 – Hidden Place

SingoliModifica

  • 2012 – La mia professoressa di italiano
  • 2016 – Maledetta bellezza

CollaborazioniModifica

  • 2009 – In centro all'orgoglio (con Moltheni), per l'album Ingrediente novus
  • 2013 – La distrazione (con Davide Vettori), per l'album Visione cosmetica
  • 2015 – I fiori di Bovary (con i Le Malanime), per l'album La cura, il male e l'estasi
  • 2018 – Borderline (con Marco De Annuntiis), per l'album Jukebox all'idroscalo

NoteModifica

  1. ^ a b c d e Biografia, Ilenia Volpe. URL consultato il 23 novembre 2018 (archiviato dall'url originale il 24 novembre 2018).
  2. ^ Faustiko Murizzi, Santo Niente (tributo) - Generazioni, su rockit.it, 20 luglio 2011. URL consultato il 23 novembre 2018.
  3. ^ Claudio Lancia, Roma, guanti e argento, Onda Rock, 28 gennaio 2012. URL consultato il 23 novembre 2018.
  4. ^ Artisti vari risuonano i Frigidaire Tango, Onda Rock, 4 aprile 2013. URL consultato il 1º giugno 2020.
  5. ^ Ilenia Volpe - Mondo al contrario - la recensione, Rockol, 29 aprile 2016. URL consultato il 23 novembre 2018.

Collegamenti esterniModifica