Indice di colore (petrografia)

In una roccia magmatica l'Indice di colore, abbreviato in M', è la percentuale in volume, calcolata con l'analisi modale, di minerali colorati sul totale della roccia. Questi sono i minerali ferro-magnesiaci o femici o mafici, indicati con M, meno muscovite, apatite, melilite, carbonati primari e pochi altri rari minerali, che sono considerati incolori ai fini classificativi delle rocce in base al colore.

Uso dell'Indice di coloreModifica

L'indice di colore è usato in due modi:

  • per classificare le rocce magmatiche in base alle proporzioni tra minerali colorati e minerali incolori secondo la tabella seguente[1]:
nome roccia in base a M' range di M' (%)
Ololeucocratica 0-10
leucocratica 10-35
mesocratica 35-65
melanocratica 65-90
olomelanocratica o
ultramafica
90-100
  • per indicare varietà chiare o scure di ogni singolo litotipo[2]. In questo caso i valori soglia di M' variano da roccia a roccia e definiscono varietà leucocrate, identificate dal prefisso leuco-, e varietà melanocrate, identificate dal prefisso mela- (ad es.. leucogranito, melamonzonite) La tabella seguente indica, per le rocce intrusive sovrassature in silice con quarzo modale (Q) superiore al 5%, il range di variabilità di M' per l'assegnazione dei prefissi. I numeri dei campi sono quelli dei diagrammi di classificazione QAPF.
     
    Abbreviazioni: P' = 100 * P / (A + P); M' = indice di colore; An = contenuto di anortite del plagioclasio.

La tabella successiva indica la nomenclatura per le rocce sature o sottosature in silice, con Q<5% e F tra 0 e 100%. Alcune di queste assumono un nome particolare proprio in funzione dell'indice di colore.

 
Abbreviazioni: P' = 100 * P / (A + P); M' = indice di colore; An = contenuto di anortite del plagioclasio; neph* = la nefelina è il foide predominante; leuc* = la leucite è il foide predominante.

NoteModifica

  1. ^ Gillespie M., Styles M. - Rock classification scheme- vol 1. Classification of igneous rocks - British Geological Survey
  2. ^ Le Maitre R.W. - Igneous Rocks. A classification and glossary terms. 2nd edition - Cambridge University Press (2002), pag. '26-27

BibliografiaModifica

  • Myron G. Best, Igneous and metamorphic petrology, 2nd edition - Blackwell (2003)
  • Michael Allaby - A dictionary of Earth Science - Third Edition - Oxforf University Press (2008) - ISBN 978-0-19-921194-4

Voci correlateModifica