International Plant Names Index

Base dati di nomi e bibliografia relativi alla botanica

L'International Plant Names Index (IPNI) si descrive come "un database dei nomi e dei dettagli bibliografici di base associati per angiospermae, felci e lycophytae". La copertura dei nomi delle piante è migliore al livello di specie e generi[1]. Tra gli obiettivi del progetto vi è l'eliminazione della necessità di ricorrere ripetutamente alle fonti primarie per le informazioni bibliografiche di base sui nomi delle piante.

International Plant Names Index
sito web
Logo
Logo
URLwww.ipni.org/
Tipo di sitoDatabase
LinguaInglese
Registrazionenon richiesta
Commercialeno
ProprietarioPlant Names Project
Creato daRoyal Botanic Gardens di Kew, Harvard University Herbarium e Australian National Herbarium
Lancio1999
Stato attualeattivo

L'IPNI mantiene anche una lista delle abbreviazioni standard degli autori botanici. Inizialmente queste abbreviazioni erano basate sul lavoro di Brummitt & Powell (1992), ma nuovi nomi ed abbreviazioni sono costantemente aggiunti.

Descrizione

modifica

IPNI è il prodotto di una collaborazione tra i Royal Botanic Gardens di Kew (Index Kewensis), gli Erbari dell'Università di Harvard (Gray Herbarium Index) e l'Australian National Herbarium (APNI). Il databese dell'IPNI è una raccolta di nomi registrati dalle tre istituzioni cooperanti, che puntano alla standardizzazione delle informazioni. Lo standard per le abbreviazioni degli autori raccomandato dall'International Code of Botanical Nomenclature è l'"Authors of Plant Names" di Brummitt e Powell. Una lista digitale e in continuo aggiornamento degli autori e delle abbreviazioni può essere liberamente consultata sul sito dell'IPNI.

L'utilizzo del database dell'IPNI è gratuito. L'IPNI riporta i nomi che sono comparsi in pubblicazioni scientifiche, con l'obiettivo di fornire un indice dei nomi pubblicati, piuttosto che definire la nomenclatura botanica accettata[2].

Un progetto simile, che elenca i nomi dei fungi, è l'Index Fungorum.

  1. ^ IK URL visitato il 2011-03-13
  2. ^ Eimear Nic Lughadha, M Okada, Y Hirata, T Saito, N Arisato, S Ishigaki e Y Niitsu, Towards a working list of all known plant species, in Philos Trans R Soc Lond B Biol Sci., vol. 359, n. 1444, 29 aprile 2004, pp. 681–687, DOI:10.1098/rstb.2003.1446, PMC 1693359, PMID 15253353. URL consultato il 18 marzo 2008.

Voci correlate

modifica

Collegamenti esterni

modifica
  Portale Botanica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Botanica