Ippolito Marracci

Ippolito Marracci (Torcigliano di Camaiore, 18 febbraio 1604Roma, 19 maggio 1675) è stato un presbitero e teologo italiano, membro dei Chierici Regolari della Madre di Dio.

BiografiaModifica

Marracci nel 1621 divenne religioso nell’Ordine dei Chierici regolari della Madre di Dio che San Giovanni Leonardi aveva fondato da poco nella città di Lucca. Morì a Roma il 19 maggio 1675 nella casa di Santa Maria in Campitelli, in cui rimasero molte sue opere manoscritte.

OpereModifica

Fra le opere pubblicate, per lo più di storia e teologia mariologica, ricordiamo: Pontifices maximi Mariani (Roma 1642); Bibliotheca Mariana, voll. 2 (ivi 1648); Reges Mariani (ivi 1654); Antistites Mariani (ivi 1656); Heroides Marianae (ivi 1659). Di altro argomento: Fides Caietana (Firenze 1655, spesso ristampata), apologia del Cardinal Caetano; Vindicatio Chrysostomica (Roma 1664). Inediti sono un Bullarium Marianum, voll. 2, e una Idea bibliothecae magnae Marianae, voll. 16. Il fratello Ludovico collaborò assiduamente con lui, traducendo dal greco in latino numerosi testi di autori cristiani dedicati a Maria.

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN23626324 · ISNI (EN0000 0000 8102 5461 · LCCN (ENn86113582 · GND (DE123622859 · BNF (FRcb10741079q (data) · BNE (ESXX1017765 (data) · BAV (EN495/112916 · CERL cnp00469618 · WorldCat Identities (ENlccn-n86113582