Apri il menu principale

Istituto nazionale per l'assicurazione contro le malattie

ente pubblico italiano al quale era affidata la gestione dell'assicurazione obbligatoria per provvedere, in caso di malattia dei lavoratori dipendenti privati e dei loro familiari, alle cure mediche e ospedaliere
Istituto Nazionale per l'assicurazione contro le malattie
SiglaINAM
Istituito1943
daGoverno Mussolini
RiformeModifica della denominazione nel 1947
Soppresso1977
daGoverno Andreotti III
SuccessoreIstituto nazionale della previdenza sociale e Unità Sanitarie Locali

L'Istituto nazionale per l'assicurazione contro le malattie (in acronimo INAM) è stato un ente pubblico italiano al quale era affidata la gestione dell'assicurazione obbligatoria per provvedere, in caso di malattia dei lavoratori dipendenti privati e dei loro familiari, alle cure mediche e ospedaliere.

StoriaModifica

Fu istituito durante il governo Mussolini con Regio Decreto dell'11 gennaio 1943 n. 138[1], con il nome di Ente mutualità fascista - Istituto per l'assistenza di malattia ai lavoratori, ed assunse la denominazione di Istituto Nazionale per l'Assicurazione contro le Malattie con il Decreto Legislativo del Capo Provvisorio dello Stato 13 maggio 1947 n. 435.

Nel 1977 l'ente è stato sciolto a seguito della nascita del Servizio sanitario nazionale e da allora i contributi obbligatori, pagati dai lavoratori e dai datori di lavoro, sono gestiti dall'INPS.

NoteModifica

Voci correlateModifica

Controllo di autoritàLCCN (ENn84058124