José Antonio Echeverría

politico cubano

José Antonio Echeverría (Cárdenas, 16 luglio 1932L'Avana, 13 marzo 1957) è stato un rivoluzionario e leader studentesco cubano.

José Antonio Echeverría

BiografiaModifica

Nacque da una famiglia della classe media a Cárdenas, in seguito s'iscrisse all'Università dell'Avana dove studiò architettura.[1]

in seguito divenne presidente della federazione degli studenti universitari (Federación Estudiantíl Universitaria - FEU), fu anche un membro fondatore del Directorio Revolucionario Estudiantil (DRE), un'organizzazione militante che gioco un ruolo importante nella Rivoluzione cubana contro il presidente Fulgencio Batista. Era anche conosciuto con il soprannome di "Manzanita" in spagnolo "Piccola Mela".

Echeverría e alcuni suoi colleghi tentarono un atto clamoroso con un assalto con cui presero il controllo della Stazione Radio Nazionale di Cuba il 13 marzo 1957 da li Echeverría mandò in onda un discorso contro il dittatore Batista, ma pochi minuti dopo fu costretto a fuggire e ingaggiò uno scontro a fuoco con una pattuglia di polizia dove rimase ucciso.

NoteModifica

  1. ^ Quirk 1993. p. 102.

BibliografiaModifica

Altri progettiModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN266456552 · ISNI (EN0000 0003 8275 3892 · LCCN (ENn84088173 · J9U (ENHE987007390557605171 · WorldCat Identities (ENlccn-n84088173