Apri il menu principale
Moneta di Tiberio II Costantino, che fu Komes dal 568?-582.

Il nome Komes deriva dal latino Comes, che voleva dire Conte, e veniva conferito al governatore del thema dell'Opsikion, facente parte dell'impero bizantino.

FunzioneModifica

Tale regione era di antica origine e vicino a Costantinopoli; fu molto rimpicciolito negli anni, tanto che, alla sua scomparsa, rimaneva solo un terzo del territorio originale. Komes era un titolo sostitutivo di strategos, assegnato dall'imperatore bizantino al governatore dell'Opsikon per la grande fedeltà ed il valore dimostrato nei secoli dagli abitanti della regione. Il komes era stipendiato con trenta libbre d'oro all'anno.

Komes ricordatiModifica

BibliografiaModifica

  • L'uomo bizantino, a cura di Guglielmo Cavallo, Roma, Edizioni Laterza, 2005.
  • Alain Ducellier e Michel Kapla, Bisanzio, Milano, San Paolo, 2002.
  Portale Bisanzio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Bisanzio