La leggenda di Cristalda e Pizzomunno

singolo di Max Gazzè del 2018
La leggenda di Cristalda e Pizzomunno
La leggenda di Cristalda e Pizzomunno.png
Screenshot tratto dal video del brano
ArtistaMax Gazzè
Tipo albumSingolo
Pubblicazione6 febbraio 2018
Durata3:50
Album di provenienzaAlchemaya
GenerePop
EtichettaUniversal
ProduttoreMax Gazzè, Francesco Barbaro
FormatiDownload digitale
Max Gazzè - cronologia
Singolo precedente
(2016)

La leggenda di Cristalda e Pizzomunno è un singolo del cantautore italiano Max Gazzè, pubblicato il 6 febbraio 2018 come primo estratto dal decimo album in studio Alchemaya.

Il brano è stato presentato dall'artista in occasione della sua partecipazione al Festival di Sanremo 2018.[1]

DescrizioneModifica

Il titolo e il testo del brano fanno riferimento ad una leggenda popolare datata al XV secolo, che trae origine da un faraglione in calcare bianco chiamato Pizzomunno (dal dialetto: "pezzo di mondo"), situato a Vieste, nel Gargano (Puglia), e che ha come protagonisti due innamorati, il giovane pescatore Pizzomunno e una bellissima ragazza di nome Cristalda, che secondo la storia vivevano a Vieste quando la cittadina pugliese era ancora un piccolo borgo di pescatori.[2] Il pescatore, seppur ammaliato dalle sirene quando usciva in mare ogni notte, si innamorò di Cristalda e, una volta ricambiato, le giurò eterna fedeltà. Le sirene, arrabbiate in quanto non riuscivano a farlo cedere, una notte emersero dal mare e trascinarono la fanciulla sul fondo del mare incatenandola: il giovane, devastato dall'ira e dal dolore, si pietrificò trasformandosi in faraglione. Secondo il racconto, ogni cento anni Cristalda riemerge dagli abissi mentre Pizzomunno ritorna in forma umana, ed i due tornano ad amarsi, per una notte soltanto, il 15 agosto.

Dal lato musicale si tratta di un brano pop influenzato dalle composizioni tipiche del madrigale e caratterizzato da un arrangiamento orchestrale.[3]

TracceModifica

  1. La leggenda di Cristalda e Pizzomunno – 3:50

ClassificheModifica

Classifica (2018) Posizione
massima
Italia[4] 20

NoteModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Festival di Sanremo: accedi alle voci di Wikipedia che parlano del Festival di Sanremo