Apri il menu principale

Louis Chantereau Le Fèvre

scrittore e storico francese

Louis Chantereau Le Fèvre (Parigi, 12 settembre 1588Parigi, 2 luglio 1658) è stato uno scrittore e storico francese, figlio di Francesco Chantereau Le Fèvre e di Louise de Saint Yon. Fu uno dei primi scrittori che hanno sviluppato la storia di Francia, studiandone la storia dei re e quella delle case illustri. Inoltre studiò Giurisprudenza civile e canonica, la storia, la politica, le lettere.

IncarichiModifica

Luigi XIII gli diede l'intendenza delle fortificazioni di Piccardia, l'intendenza delle gabelle, poi quella della valutazione del Principato di Sedan, l'intendenza delle Finanze dei ducati di Bar e di Lorena . La sua casa era il ritiro dei letterati, che vi si radunavano per parlare di scienze . Egli fu pure presidente dei tesorieri di Francia nella Generalità di Soissons.

OpereModifica

Scrisse Memorie storiche delle case di Lorena e di Bar. Scrisse un Trattato concernente il matrimonio d'Ansberto e di Blitilde, un altro sopra la questione Se le terre tra la Mosa ed il Reno sono dell'Impero, un Trattato de' Feudi che Pietro Chantereau Le Fèvre, suo figlio, fece stampare: in questo trattato Louis ha creduto nell'errore che i Feudi ereditari abbiano avuto inizio dopo Ugo Capeto.

BibliografiaModifica

  • Dizionario Storico... dell'abate Ladvocat, Bassano, MDCCXCV – a spese Remondini di Venezia -
  Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie