Apri il menu principale
Lux Veritatis
Lettera enciclica
Stemma di Papa Pio XI
Pontefice Papa Pio XI
Data 25 dicembre 1931
Anno di pontificato X
Traduzione del titolo La luce della verità
Argomenti trattati Centenario del Concilio di Efeso
Enciclica papale nº XXI di XXX
Enciclica precedente Nova Impendet
Enciclica successiva Caritate Christi Compulsi

Lux Veritatis è un'enciclica di papa Pio XI, promulgata il 25 dicembre 1931, e scritta in occasione del XV Centenario del Concilio di Efeso, durante il quale venne perfezionata la dottrina cristologica e fu promulgato il dogma della Maternità di Maria, la madre di Gesù.

ContenutoModifica

Nella prima parte dell'enciclica, il Pontefice riassume brevemente l'avvenimento storico: spiega in sintesi l'eresia di Nestorio; descrive l'opera svolta dai Legati papali al Concilio e sottolinea che da tutti i Padri conciliari era riconosciuto il Primato di Pietro; descrive infine gli ultimi avvenimenti e la condanna dell'eresia e dei suoi seguaci.

Nella parte centrale dell'enciclica, Pio XI illustra il dogma promulgato dal Concilio: Cristo è nello stesso tempo vero Dio e vero uomo. Questo dogma è trasmesso fedelmente nei secoli dalla Chiesa di Roma, e, a nome di tutti i credenti, emette la solenne professione di fede di Pietro: "Tu sei il Cristo, il Figlio di Dio vivente".

Infine, nella terza e ultima parte, il Papa ricorda la divina maternità di Maria, ricordata al Concilio di Efeso col nome di Theotókos.

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica