Macario II di Gerusalemme

patriarca di Gerusalemme
Macario II
Patriarca di Gerusalemme
Elezione544 o 552 (1)
Intronizzazione563 o 564 (2)
Fine patriarcato544 (1)
574 o 575 o 578 (2)
PredecessorePietro (1)
Eustochio (2)
SuccessoreEustochio (1)
Giovanni IV (2)
 
Morte574 o 578 (2)

Macario II (... – VI secolo) è stato il patriarca di Gerusalemme per due mandati nella seconda metà del VI secolo[1][2].

Secondo la cronotassi ufficiale del Patriarcato di Gerusalemme, il primo mandato di Macario è avvenuto nel 552 e il secondo mandato tra il 564 e il 575.[1]

Secondo la cronotassi dei Padri Benedettini, nel 544 monaci seguaci dell'origenismo lo collocarono sulla sede di Gerusalemme come uomo della loro fazione.[2] L'imperatore annullò però l'elezione dopo due mesi, cacciò Macario e lo sostituì con Eustochio per diciannove anni.[2] Dopo la deposizione del rivale, Macario riprese il trono patriarcale nel 563, non prima di aver fatto condannare solennemente Origene.[2] Governò la Chiesa di Gerusalemme fino alla sua morte nel 574 o nel 578.[2]

NoteModifica

BibliografiaModifica

Collegamenti esterniModifica

  • (EN) Apostolic succession, Jerusalem Patriarchate official website. URL consultato il 29 luglio 2020.