Apri il menu principale

Mammillari, setta nata da uno scisma interno agli anabattisti di Harlem, nel primo Seicento. Deve la sua origine al contrasto determinatosi su come considerare la libertà presasi da un giovane di palpare il seno alla ragazza che intendeva sposare. Mentre gli uni sostenevano la necessità del ricorso alla scomunica, altri ritenevano che la sua colpa meritasse di essere perdonata. Tra i due partiti si giunse in breve a una rottura totale e gli «indulgenti» furono chiamati "mammillari". Pierre Bayle vi dedica una voce del suo Dictionnaire historique et critique[1] in cui sostiene, non senza ironia, che un simile scisma dimostra come gli anabattisti spingano la severità della morale ben oltre quella di tutti i rigoristi cristiani, condannando alla scomunica colui che palpa il seno alla ragazza che ha intenzione di sposare e rompendo la comunione ecclesiastica con coloro che non sono disposti a scomunicare l'autore di simile galanteria.

NoteModifica