Manager

persona che nell'azienda o di un ente ha la responsabilità del processo di definizione e del perseguimento di determinati obiettivi

Nell'ambito dell'organizzazione aziendale in economia aziendale un dirigente d'azienda (in inglese manager) è una persona che nell'azienda o in un ente (sia pubblico o privato) ha la responsabilità del processo di definizione e del perseguimento di determinati obiettivi, anche detto management.

Indice

Caratteristiche generaliModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: management.

Egli si occupa in generale della gestione, attraverso l'assunzione di decisioni sull'impiego delle risorse economiche disponibili e in particolare delle risorse umane. Il termine management indica anche l'insieme dei manager di un'azienda.

In italiano sinonimo di manager è dirigente. Tuttavia questo termine ha anche un significato più specifico, indicando il lavoratore preposto alla direzione di un'azienda, privata o pubblica, oppure di una parte di essa, che esplica le sue funzioni con autonomia decisionale, al fine di promuovere, coordinare e gestire la realizzazione degli obiettivi aziendali. Così inteso, il dirigente svolge tipicamente funzioni manageriali, ma non tutti coloro che svolgono tali funzioni sono dirigenti. D'altra parte la letteratura aziendalistica di origine anglosassone fa largo uso del termine manager (termine distinto da "director", di più alta autorità): in molti casi è infatti tradotto in "responsabile di ..." che, nel mondo del lavoro italiano, suona meno impegnativo di manager.

Etimologia e pronunciaModifica

Il sostantivo inglese manager deriva dal verbo francese manager, derivato a sua volta all'espressione latina manu agere, "condurre con la mano", "guidare una bestia stando davanti a lei".

Talvolta come sinonimo di manager si usa anche il termine inglese executive,[1] che si riferisce più propriamente ai manager di livello più elevato, quelli che compongono il cosiddetto senior management.

Col tempo da manu agere si è passati a manàgere e da qui al verbo franco (e poi francese) manager e al sostantivo anglosassone manager.[senza fonte] Il significato si è modificato, ma non eccessivamente; infatti manager significa tuttora "colui che conduce gli altri". A seguire è venuto il termine management, che in Italia tende a essere pronunciato con l'accento sulla seconda sillaba, in contrasto con la corretta pronuncia inglese, seguita a livello internazionale, che fa cadere l'accento sulla prima.

NoteModifica

BibliografiaModifica

  • Cantournet B., Salvia E., L'executive search secondo noi - dalla "caccia di teste" alla partnership manageriale, Guerini e Associati, Milano 2006. ISBN 88-8335-729-9.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica