Mantua (indumento)

Nota disambigua.svg Disambiguazione – "Mantua" rimanda qui. Se stai cercando la struttura del satellite Miranda, vedi Mantua Regio.

Il Mantua è un tipo di abito in voga dalla seconda metà del '600 al tardo XVIII secolo.

Il Mantua in esibizione al Los Angeles County Museum of Art.
La regina di Francia Maria Antonietta d'Asburgo-Lorena in "mantua", denominato anche abito di corte.

EtimologiaModifica

Le origini del termine Mantua sono incerte. Probabilmente trae il proprio nome dalla città italiana di Mantova che nel XVII secolo era un importante centro di tessitura delle stoffe utilizzate per quest'abito. Un'altra teoria è che il nome derivi dal francese manteau.[1]

DescrizioneModifica

Originariamente progettato come un abito sciolto, fu indossato già verso la fine del XVII secolo come alternativa ai corpetti disossati abbinati a gonne separate. Questo capo di abbigliamento divenne popolare nel corso del XVIII secolo quando venne utilizzato soprattutto come abito di corte, arrivando ad essere considerato un sinonimo dell'abito di corte stesso. Il mantua era comunemente indossato su corpetti o stomacher ed era abbinato a sottogonne coordinate. Le maniche arrivavano al gomito e la sopraveste era tirata indietro sui fianchi per esporre la gonna. La sopraveste inoltre era munita di un lungo strascico che partiva dal punto vita. Nelle prime versioni inoltre non venivano usati i paniers ma si utilizzavano ulteriori gonne per dare volume.[2]

NoteModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Moda: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di moda