Apri il menu principale

Marcantonio Chiarini (Bologna, 10 dicembre 16521730) è stato un pittore italiano del periodo tardo-barocco.

BiografiaModifica

Figlio di Niccolò, figlioccio di Ludovico Caracci, e di Caterina Fracassati di Budrio, nacque Bologna nel 1652 e studiò pittura presso Francesco Quaini e Domenico Santi.

Fu attivo fra Milano e Bologna; dipinse scenografie per spettacoli teatrali praticando anche la pittura di alcune quadrature, ossia i dipinti abilmente costruiti con illusioni prospettiche tese a far "sfondare" una parete o il soffitto e fornire un effetto di trompe-l'oeil, di cui possiamo avere un suo esempio al Palazzo Mansi di Lucca, per il quale Giovanni Gioseffo dal Sole dipinse gli affreschi principali. In virtù delle sue capacità nella pittura prospettica, Chiarini ebbe inoltre occasione di lavorare a Vienna grazie all'ingaggio da parte dell'architetto Johann Lukas von Hildebrandt con l'incarico di affrescare il palazzo del Belvedere nei pressi della capitale imperiale. Ivi lavorò al fianco di Martino Altomonte, Gaetano Fanti e Carlo Carlone.

Ebbe tra i suoi allievi Pietro Paltronieri.

BibliografiaModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN46721139 · ISNI (EN0000 0000 6634 7243 · LCCN (ENnr2005029473 · GND (DE135952182 · ULAN (EN500010878 · CERL cnp01147733 · WorldCat Identities (ENnr2005-029473