Marco Marini

abate, orientalista

Marco Marini (Brescia, 1542Brescia, 20 maggio 1594) è stato un ebraista italiano.

BiografiaModifica

Giovanissimo entrò nella Congregazione del SS. Salvatore. Conobbe bene l'aramaico, l'arabo e il greco, ma approfondì soprattutto lo studio della lingua ebraica. Fu per un decennio interprete della Repubblica di Venezia, specie per le lettere che provenivano alla Serenissima dalla Turchia, dall'Egitto e dalla Persia. Il papa Gregorio XIII lo chiamò da Venezia a Roma e gli affidò la censura delle opere redatte dagli ebrei; e gli offrì anche alcuni vescovati, che Marini rifiutò.

OpereModifica

  • Grammatica Linguae Sanctae, Basilea 1580;
  • Arca Noe Thesaurus Linguae Sanctae novus, Venezia 1593;
  • Adnotat. literales in Psalmos nova versione ab ipsomet illustratos; Bologna 1748-50.

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN55236136 · ISNI (EN0000 0001 0903 2680 · BAV 495/218408 · CERL cnp01236957 · LCCN (ENn2014045701 · GND (DE129770205 · BNE (ESXX4988427 (data) · BNF (FRcb10619613k (data) · J9U (ENHE987007304004105171 (topic) · WorldCat Identities (ENlccn-n2014045701