Marmo rosso di Verona

Marmo rosso di Verona
Rosso Verona.jpg
Caratteristiche generali
Stato di aggregazione (in c.s.) solido

Il marmo rosso di Verona è un calcare nodulare che, per quanto riguarda la classificazione dei materiali lapidei, rientra nel gruppo dei calcari lucidabili. Presenta al suo interno scheletri fossili di ammoniti e rostri di belemniti immersi in una matrice microsparitica formata da fecal pellets. Può essere estratto dalla formazione del Rosso Ammonitico Veronese, affiorante ed estratta nei Monti Lessini. Tra i vari edifici costruiti con questo marmo si ricordano anche il Battistero di Parma, le colonnine del chiostro della Basilica di San Zeno a Verona e i leoni stilofori della Porta dei leoni rossi della Basilica di Santa Maria Maggiore a Bergamo.